Londra 2012, rapito il presidente del comitato olimpico libico Nabil al-Alam

Pubblicato il 16 luglio 2012 11:24 | Ultimo aggiornamento: 16 luglio 2012 11:44
Olimpiadi_Londra_2012

Olympic Rings (LaPresse)

TRIPOLI (LIBIA) – Nabil al-Alam, il presidente del comitato olimpico libico, è stato rapito ieri a Tripoli da uomini armati. Lo ha annunciato un responsabile del Comitato. “Nove uomini armati presentatisi come membri dell’esercito hanno fatto scendere al-Alam dalla sua auto, in pieno centro, e l’hanno portato verso una destinazione ignota”, ha detto il direttore del suo ufficio, Arafat Jouan, aggiungendo che esercito e ministero dell’Interno hanno riferito di non essere a conoscenza di arresti.

Il rapimento precede di pochi giorni la partenza di cinque atleti libici per Londra, dove parteciperanno alle Olimpiadi, in programma dal 27 luglio al 12 agosto. Prima della rivolta del 2011, che ha fatto cadere il regime di Muammar Gheddafi, il Comitato olimpico libico era presieduto da Mohamed Gheddafi, primogenito del leader ucciso, che si è rifugiato in Algeria assieme ad altri membri della famiglia.