Napoli, Maggio: "Sfatato il tabù Udinese"

Pubblicato il 27 Ottobre 2011 17:26 | Ultimo aggiornamento: 27 Ottobre 2011 17:38

NAPOLI – ''Sono contento della prestazione, sapevamo di affrontare una squadra molto forte, molto in forma che non subiva gol da un po' di tempo, siamo riusciti a sfatare questo tabu' e abbiamo sfoderato una grande prestazione''.

Lo ha detto il centrocampista del Napoli Christian Maggio dai microfoni di radio Marte. L'esterno destro azzurro ieri e' stato autore di un'ottima prestazione e, anche, della seconda rete, che ha praticamente messo al sicuro i tre punti.

''Il gol lo dedico a mia moglie, a mio padre che dall'alto mi guarda sempre e a tutti i tifosi che ci seguono partita per partita'', ha aggiunto il calciatore per il quale, ora, ''non e' piu tempo di pensare alla sfida contro i friulani''.

''Domani partiamo per Catania e dobbiamo fare risultato – ha ripreso Maggio – noi ragioniamo partita dopo partita e quindi la testa e' solo ed esclusivamente all'anticipo di sabato: non si pensa ancora al Bayern''. ''Sono contentissimo e non chiedo altro, spero di dare il mio appoggio al Napoli e al gruppo per tanto tempo ancora'', ha continuato Maggio, che ha sottolineato ''la crescita di tutto il gruppo''.

''Siamo cresciuti tutti man mano con l'esperienza – ha spiegato – eravamo giovani, ora siamo piu' maturi e possiamo fare davvero bene su tutti i fronti. Pero' e' ancora presto per fare valutazioni, sappiamo quanto il calcio e' strano, viviamo questo momento e poi penseremo a tirare le somme''.

Maggio ha concluso il suo intervento esprimendo un desiderio: ''Questa e' la squadra piu' forte nella quale io abbia mai giocato: vorrei chiudere la carriera qui, poi vediamo se le parti si incontreranno e troveremo l'accordo sul contratto. Ma io penso solo a lavorare per adesso, sono sereno''.