Serie B, Palermo chiude il 2013 in cima alla classifica. Avellino doma il Padova

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 dicembre 2013 17:58 | Ultimo aggiornamento: 29 dicembre 2013 17:58
Serie B, Palermo chiude il 2013 in cima alla classifica: il su condottiero Iachini (LaPresse)

Serie B, Palermo chiude il 2013 in cima alla classifica: il su condottiero Iachini (LaPresse)

ROMA – Il Palermo si impone per 2-1 in casa del Crotone e chiude il 2013 in vetta alla classifica del campionato di Serie B Eurobet. Una 21/a giornata ricca di gol ed emozioni, che ha visto tra l’altro il riscatto dell’Empoli a sua volta corsaro in quel di Pescara.

La capolista allenata da Beppe Iachini espugna lo Scida grazie alle reti di Habel Hernandez al 3′ e Lafferty con un bolide dal limite dell’area al 58′. Il gol della bandiera crotonese porta la firma di Dezi al 63′.

In classifica rosanero a quota 40 punti, Crotone sesto con 32. Dopo il ko interno di San Silvestro contro il Cittadella, pronto riscatto dell’Empoli che si impone per 2-1 in casa del Pescara. Toscani in vantaggio con un rigore di Tavano al 19′. Nel secondo tempo viene poi espulso Tonelli e il Pescara trova il pari con Ragusa al 52′. Ci pensa Pucciarelli al 72′ a regalare la vittoria e i tre punti all’Empoli, che con 39 punti chiude l’anno al secondo posto alle spalle del Palermo. Pescara quarto con 34 punti.

Tiene il passo delle migliori anche la neopromossa Avellino. La squadra di Rastelli doma il Padova per 2-1 al Partenio grazie ad una doppietta di Arini al 4′ e al 68′. Nel mezzo il momentaneo pari veneto con Melchiorri all’11’. L’Avellino si conferma terza forza del campionato con 37 punti, Padova sempre invischiato in zona retrocessione con soli 18 punti.

Un gol di Troest al 94′ consente al Lanciano di espugnare per 2-1 il campo del Cittadella e riportare la compagine abruzzese al quinto posto con 33 punti. Di Plasmati al 31′ il vantaggio ospite, momentaneo pareggio veneto con Di Roberto su rigore all’85’. In classifica il Cittadella scivola al 18° posto con 21 punti. Gol e spettacolo a Brescia, dove le Rondinelle non vanno oltre il 3-3 casalingo contro il mai domo Trapani. Al vantaggio siciliano con Mancosu al 30′, il Brescia replica con un rigore di Caracciolo al 34′ e con Budel al 48′. Il Trapani trova il 2-2 con Nizzetto al 59′, ma il Brescia al 92′ si riporta in vantaggio grazie ad un autogol di Terlizzi. Sembra finita, ma dopo altri due minuti di recupero Pagliarulo firma il definitivo 3-3.

Colpo grosso del Latina, che travolge lo Spezia al Picco con un sonoro 4-1. Tutte nella ripresa la reti: laziali a segno con Cisotti al 55′, Crimi al 57′, Figliomeni all’80’ e Jonathas al 93′. Per la squadra di Mangia, rete di Ebagua al 66′. In classifca, il Latina aggancia proprio lo Spezia a quota 30 punti. Successo casalingo per il Carpi, 1-0 sulla Juve Stabia con rete di Gagliolo al 91′. Un finale che scatena le proteste stabiesi, rimasti in nove per le espulsioni di Murolo e Di Nunzio nel recupero.

In classifica il Carpi sale a quota 30 punti, Juve Stabia sempre ultima con 9 punti. Sempre per la zona retrocessione, importante il successo esterno del Bari in casa del Novara grazie al gol di Sciaudone al 51′. Pugliesi che staccano proprio i piemontesi, sempre più invischiati nella zona calda. Fondamentale, infine, il successo della Ternana per 2-1 sulla Reggina. Umbri a segno con Masi al 73′, il momentaneo pareggio calabrese con l’autogol di Meccariello, gol vittoria della Ternana con Rispoli all’89’. In classifica la Ternana con 22 punti esce dalla zona retrocessione, Reggina sempre penultima con 14.