Platini: "Esposto Juve? Uefa non può fare nulla"

Pubblicato il 24 Settembre 2011 11:10 | Ultimo aggiornamento: 24 Settembre 2011 11:18

Torino – "L'esposto della Juve all'Uefa su Calciopoli? Beh, Andrea Agnelli avrebbe fatto meglio a risparmiare i soldi del francobollo". E' secco il giudizio di Michel Platini, presidente dell'Uefa, a proposito dell'esposto presentato dalla Juventus sui fatti di Calciopoli e nel quale si chiede, tra le altre cose, l'esclusione dell'Inter dalla Champions Leeague. "Mai Uefa e Fifa diranno una parola sulle questioni interne – spiega l'ex campione bianconero alla Gazzetta dello Sport – non abbiamo niente da dire, nè da fare". Parlando ancora di Juve, Platini aggiunge: "Conosco Adrea Agnelli, simpatico e semplice. Conosco Domenico, l'autista da 35 anni. Poco altro". Poi si parla di stadio: "In prospettiva è una grandissima idea", chiosa Platini. Che poi scherza: "Consegnare una Champions ai bianconeri? Farò inserire una clausola nello statuto Uefa: sarò presidente finchè non gliela consegno".