Premier League senza sosta: Manchester City in vetta

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 dicembre 2013 13:04 | Ultimo aggiornamento: 29 dicembre 2013 13:05
Premier League senza sosta Manchester City in vetta (LaPresse)

Premier League senza sosta Manchester City in vetta (LaPresse)

MANCHESTER, INGHILTERRA – E’ un’altra giornata calda nella Premier League che non si ferma e che non lascia respiro alle sue protagoniste di vertice.

Non sono possibili distrazioni. Il Manchester City, battendo 1-0 il Crystal Palace dopo aver sconfitto giovedì il Liverpool, ha preso momentaneamente la vetta della classifica con due punti di vantaggio sull’Arsenal, domani ospite dell’ostico Newcastle.

Cresce intanto l’attesa per la sfida di domani tra il Chelsea di Mourinho e il Liverpool, che dopo essere sfilato due giorni fa dal primo al quarto posto in caso di sconfitta rischia di scivolare ancora più in basso, dato che le altre non stanno a guardare. Tra queste il Manchester United, che ha vinto 1-0 in casa del Norwich, e ha preso altri tre punti importanti per risalire la classifica.

Protagonista della vittoria della squadra di Pellegrini sul Crystal Palace, meno facile del previsto, è stato il serbo Dzeko, dato per partente nella sessione di mercato invernale ma a quanto pare ancora utile alla causa. Il suo gol al 21′ della ripresa ha regalato ai Citizens la decima vittoria consecutiva in casa, anche se la squadra priva di Nasri, Negredo e Tourè, lasciati a riposo, ha faticato per imporsi e ancora una volta il portiere Hart, pubblicamente ringraziato alla fine dal manager, ci ha messo del suo.

Altrettanto faticosa è stata la vittoria dello United a Norwich, risolta da Welbeck, al quarto centro consecutivo. Negli altri incontri odierni, ben sei reti nel pareggio tra West Ham e West Bromwich, con una doppietta di Anelka per gli ospiti “macchiata” dall’ ex juventino dal gesto della “quenelle”, da alcuni ritenuto antisemita. Altrettanti gol, ma solo in una porta, ci sono stati nella sonante vittoria dell’Hull contro il Fulham. Aston-Villa e Swansea hanno pareggiato 1-1.

Quatto reti (due per parte), infine, nel posticipo tra Cardiff e Sunderland che non smuove la classifica per nessuna delle due squadre: restano rispettivamente quint’ultima e ultima. Da segnalare un malore per Fabio Borini, con l’ex attaccante della Roma rimasto negli spogliatoi nell’intervallo e portato in ospedale per accertamenti.

Il programma si apre con Newcastle-Arsenal, e i Gunners sono obbligati a vincere per restare in vetta, ma l’attesa è tutta per Chelsea-Liverpool. Il portiere del Chelsea, Chech, se non dovesse subire gol eguaglierebbe il record di uno storico n.1 della squadra londinese, Peter Bonetti, che non subì reti in 208 partite delle 729 che disputò tra il 1959 e il 1979.

Cech ha giocato finora 455 gare con i Blues. Mourinho non guarda però al suo portiere, ma agli avversari, e con la consueta ironia, ha detto di augurarsi che il bomber dei Reds Suarez domani abbia un lieve infortunio.