Calcio, Supercoppa Italiana a Pechino. I cinesi sperano in un derby di Milano

Pubblicato il 4 Marzo 2011 18:06 | Ultimo aggiornamento: 4 Marzo 2011 18:09

PECHINO – La Supercoppa tra la vincitrice del campionato italiano di calcio di serie A e quella che si aggiudicherà la Coppa Italia si disputerà il 6 agosto nello stadio nazionale di Pechino, il cosiddetto Nido d’ Uccello.

L’ accordo tra la Lega Calcio di serie A e la società organizzatrice cinese United Vansen International Spors (Uvis) è stato presentato venerdì 4 marzo in una conferenza stampa nella sala dell’ Istituto Italiano di Cultura di Pechino. L’ Ambasciatore d’ Italia in Cina Attilio Massimo Iannucci ha affiancato nella presentazione il presidente della Lega Maurizio Beretta e quello dell’ Uvis, Wang Hui.

Le semifinaliste della Coppa Italia sono Roma, Inter, Milan e Palermo e i dirigenti del calcio cinese presenti alla conferenza stampa non hanno nascosto la speranza di ospitare nel Nido d’ Uccello un derby tra le due milanesi. Il calcio italiano è conosciuto ed amato dagli appassionati cinesi soprattutto grazie alla televisione di Stato cinese, la Cctv, che da 32 anni trasmette nel fine settimane due o più partite del nostro campionato.

La prima Supercoppa si è disputata a Pechino nel 2009 quando in una partita appassionante la Lazio prevalse sull’ Inter per 2 a 1. In base all’ accordo, tre delle prossime edizioni della Supercoppa si disputeranno in Cina. Intervenendo nella conferenza stampa, l’ambasciatore Iannucci ha sottolineato che lo sport ha ”da sempre” avuto la funzione di ”avvicinare i popoli” e ha ricordato che fu la cosiddetta ”diplomazia del ping-pong” ad aprire oltre 40 anni la strada alla normalizzazione delle relazioni tra la Cina e gli Stati Uniti.

La ”lungimirante” iniziativa della Lega Calcio, ha aggiunto l’ ambasciatore, è il risultato della grande attenzione che tutta la società  italiana ha verso la Cina. .