Video YouTube, Lapo Elkann: “Intervista strana? Vi spiego perchè”

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 giugno 2015 18:11 | Ultimo aggiornamento: 18 giugno 2015 18:12
Milano, metà mattinata. L'incontro casuale con Lapo Elkann a pochi passi dal Duomo è una benedizione all'indomani del curioso caso che ha travolto la Juventus, ovvero la campagna abbonamenti molto simile a quella del Deportivo Badajoz, club della quarta serie spagnola. Sull'argomento, però, il fondatore della Italia Indipendent, l'azienda che con "Indipendent Ideas" si è occupata dell'operazione, non va oltre un "qui pro quo" che sa tanto di "cose che succedono". BERLINO — Da tifoso bianconero, però, Lapo torna alla finale di Champions League di Berlino, per spiegare quella strana intervista nel prepartita a Sky Sport, dov'era sembrato un po' in difficoltà davanti alla telecamera, con conseguente ironia della rete. "Guarda qua - dice sollevando il labbro superiore - dodici punti di sutura e tre denti rotti prima di entrare allo stadio, per colpa di una gomitata involontaria presa nella ressa dell'Olympiastadion. Quando ho dato l'intervista ero sotto l'effetto di antidolorifici. Giornata no in tutti i sensi, insomma, non solo per il risultato finale". Ma la Juventus è solo una piccola parte dei suoi numerosi progetti, al momento Lapo si gode le 9 statuette ai David di Donatello per il film "Anime Nere"distribuito con la sua Good Films e la neonata Garage Italia Customs, una sorta di alta sartoria e carrozzeria che punta a personalizzare moto, auto, elicotteri e perfino aerei.

L’intervista a Lapo Elkann

TORINO – Lapo Elkann torna a parlare della finale di Champions League di Berlino, per spiegare quella strana intervista nel prepartita a Sky Sport, dov’era sembrato un po’ in difficoltà davanti alla telecamera, con conseguente ironia della rete. Le sue dichiarazioni sono riportate dalla Gazzetta dello Sport.

“Guarda qua – dice sollevando il labbro superiore – dodici punti di sutura e tre denti rotti prima di entrare allo stadio, per colpa di una gomitata involontaria presa nella ressa dell’Olympiastadion. Quando ho dato l’intervista ero sotto l’effetto di antidolorifici. Giornata no in tutti i sensi, insomma, non solo per il risultato finale”. Ma la Juventus è solo una piccola parte dei suoi numerosi progetti, al momento Lapo si gode le 9 statuette ai David di Donatello per il film “Anime Nere”distribuito con la sua Good Films e la neonata Garage Italia Customs, una sorta di alta sartoria e carrozzeria che punta a personalizzare moto, auto, elicotteri e perfino aerei.