Champions, Roma-Porto 2-1: fenomeno Zaniolo. Qualificazione si deciderà al ritorno

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 febbraio 2019 23:06 | Ultimo aggiornamento: 12 febbraio 2019 23:06
Champions League, Roma-Porto 2-1: Zaniolo doppietta

Champions League, Roma-Porto 2-1: Zaniolo doppietta decisiva. ANSA/ETTORE FERRARI

ROMA – Champions League, andata degli ottavi di finale. As Roma-Porto 2-1, gol: Nicolò Zaniolo 69′ e 75′, Adrian Lopez 79′. Nove tiri a due e uno show di Zaniolo non sono bastati alla Roma per archiviare il discorso qualificazione nella gara d’andata. La sbavatura nel finale di partita ha permesso ad Adrian Lopez di segnare e di rimettere in discussione il discorso qualificazione in vista della gara di ritorno. La Roma ha giocato meglio, ha segnato due gol con Zaniolo e ha colpito due pali con Dzeko (nel secondo caso poi è arrivata la rete del baby fenomeno giallorosso).

Zaniolo ha messo in scena tutto il suo repertorio nel momento più importante della stagione. E’ un classe 1999 di 190 cm, con un fisico da corazziere ma una classe da numero 10. Oggi ha segnato due gol ad una leggenda come Iker Casillas e ha fatto sognare i tifosi della Roma.

E’ il prototipo del calciatore moderno perché abbina la tecnica al fisico. L’evoluzione del gioco del calcio. Tornando a Roma-Porto, è tutto aperto in vista della gara di ritorno perché la rete segnata nella Capitale permette al Porto di passare il turno anche con il risultato minimo di 1-0. Ci vorrà una Roma propositiva che non andrà a Oporto per pareggiare ma per vincere anche il return match. I giallorossi giocheranno in Portogallo con la possibilità di passare il turno con due risultati su tre (pareggio e vittoria). 

Champions League, Roma-Porto 2-1: gli highlights

95′ E’ finita, la Roma ha vinto 2-1 grazie alla doppietta di Zaniolo. La qualificazione si deciderà nella gara di ritorno. 

79′ Gol del Porto. Adrian Lopez sfrutta uno svarione della difesa della Roma e batte Mirante da due passi. 

75′ Raddoppio della Roma. Palo colpito da Edin Dzeko, rete a porta vuota di Zaniolo ai primi gol in Champions League. 

69′ Gol della Roma. Assist di Edin Dzeko per Nicolò Zaniolo che con il destro batte Iker Casillas. 

56′ Calcio d’angolo battuto da Alex Telles, colpo di testa di Danilo Pereira con palla fuori di un soffio. Migliore occasione da gol per il Porto. 

49′ Bella giocata di Bryan Cristante. Il centrocampista della Roma si libera di un avversario con una ruleta e calcio a rete. Conclusione potente ma centrale che Casillas respinge con i pugni. 

45′ Fine primo tempo, zero a zero. Giallorossi vicini al gol con il palo colpito da Edin Dzeko. 

38′ Edin Dzeko sale in cattedra. Il centravanti della Roma ha dribblato Pepe e ha calciato a botta sicura ma la sua conclusione è stata deviata da Iker Casillas sul palo. 

34′ Calcio d’angolo in favore della Roma. Cross teso di Alessandro Florenzi e colpo di testa di Edin Dzeko alto sopra la traversa della porta difesa da Iker Casillas. 

19′ Pepe tocca il pallone con la mano nell’area di rigore del Porto su una giocata di Zaniolo ma per l’arbitro non ci sono gli estremi del calcio di rigore. Si è fidato del silent check con l’addetto var. 

6′ La prima occasione da gol è stata creata dalla Roma. El Shaarawy ha lanciato Kolarov, cross dalla sinistra del serbo con Casillas che ha anticipato Dzeko di un soffio. 

La Roma scende in campo senza Olsen, Under e Karsdorp, tre calciatori che solitamente sono considerati dei titolari ma che questa sera sono fuori gioco perché non sono riusciti a recuperare dai loro infortuni. Al loro posto scenderanno in campo Mirante, confermato dopo la buona prova di Verona, Florenzi, che si riprende la titolarità come terzino destro, e Zaniolo, che verrà adattato come esterno alto d’attacco. La Roma punta ad un risultato positivo con l’obiettivo dichiarato di non subire gol perché, in caso di parità, le reti segnate in trasferta valgono doppio seconda le regole delle coppe europee. 

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Roma (4-3-3): Mirante; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Cristante, De Rossi, Pellegrini; Zaniolo, Dzeko, El Shaarawy.
A disp.: Olsen, Jesus, Marcano, Santon, Nzonzi, Pastore, Kluivert.
All.: Di Francesco.

Porto (4-3-3): Casillas; Éder Militão, Felipe, Pepe, Alex Telles; Herrera, Danilo Pereira, Otávio;Fernando Andrade, Tiquinho Soares, Brahimi.
A disp.: Vaná, Maxi Pereira, Jorge, Andre Pereira, Hernâni, Óliver Torres, Adrián.
All.: Conceiçao.

Arbitro: Danny Makkelie
Assistenti: Mario Diks – Hessel Steegstra
Quarto Ufficiale: Kevin Blom
VAR: Pol van Boekel
AVAR: Jochem Kamphuis