Iva Zanicchi attacca Carola Rackete da Chiambretti: “Vorrei mandarla a f*****o”

di redazione Blitz
Pubblicato il 12 Dicembre 2019 12:01 | Ultimo aggiornamento: 12 Dicembre 2019 12:02
iva zanicchi chiambretti

Iva Zanicchi da Chiambretti (foto da video)

ROMA – Iva Zanicchi contro Carola Rackete. La capitana della Sea Watch 3 che la scorsa estate andò contro la decisione del Governo italiano di sbarcare a Lampedusa i migranti salvati in mare finendo per speronare una motovedetta della Guardia di Finanza, non piace all’ex conduttrice: ospite fissa del programma Rete 4 condotto da Piero Chiambretti,#CR4 – La Repubblica delle Donne“, l’ex europarlamentare di Forza Italia ha infatti dedicato la rubrica de “Le pagelle di Iva” interamente su di lei.

Zanicchi comincia applaudendo la missione di Carola Rackete, poi parte con dei giudizi molto duri. Secondo Iva, essendo la Rackete tedesca alla guida di una nave olandese, avrebbe dovuto portare in uno di questi due paesi i migranti salvati. Dure critiche anche al libro scritto dalla 31enne che viene poi associata per le sue battaglie anche a Greta Thunberg. La conclusione dell’ex conduttrice di “Ok il prezzo è giusto” è tranchant: “Vorrei mandarla a f*****o”. Per poi concludere: “Il voto a questa signora è un bel 4 ed è anche troppo”. 

Lo scorso luglio, alla rete tedesca Zdf, Carola Rackete aveva definito come “assolutamente corretta” la propria decisione di violare il blocco del porto di Lampedusa. Era fondata, aveva detto alla Zdf, “sui rapporti dei medici di bordo riguardo lo stato di salute dei migranti e su quanto riferito dai membri dell’equipaggio, a contatto costante con loro”. Sulla nave, aveva proseguito, la situazione era “tanto deteriorata da non poter più garantire la sicurezza delle persone a bordo” e rendere necessario l’ingresso nel porto di Lampedusa. In ogni caso, aveva concluso, “salvare vite umane è molto più importante di subire un procedimento penale”.

Fonte: TgCom, Ansa