Servizio Pubblico: stasera c’è Celentano. Ecco come vederlo

Pubblicato il 23 Febbraio 2012 20:27 | Ultimo aggiornamento: 23 Febbraio 2012 20:40

ROMA – Dopo la pausa per il Festival di Sanremo torna in onda Servizio Pubblico, la trasmissione di Michele Santoro. Il tema di questa seconda puntata del 2012 sarà  ‘Celentano c’è?’. Aspettando eventuali ”provvedimenti” in discussione nel Cda Rai di domani, e dopo le polemiche per il monologo dal palco dell’Ariston, Adriano Celentano parla, in esclusiva, e per la prima volta, della sua partecipazione al Festival.

”Adriano Celentano è servizio pubblico? – si legge nella nota del programma -. Cosa è davvero servizio pubblico? Sanremo è, forse, la fiction più riuscita della storia della Rai? E nel caos che investe l’azienda pubblica televisiva, tra polemiche e cda in scadenza, cosa farà il governo? Metterà mano alla governance della Rai?”.

Ospiti di Michele Santoro: l’ex presidente della Rai Lucia Annunziata, Carlo Freccero, direttore di Rai 4, il direttore di Rainews24 Corradino Mineo, Norma Rangeri del Manifesto, il direttore di Libero Maurizio Belpietro, Antonio Di Pietro dell’Italia dei Valori, il consigliere dimissionario del cda Rai Nino Rizzo Nervo e Massimo Bernardini con i ragazzi della redazione del programma ”Tv Talk”. In collegamento da Milano, Dario Fo.

La trasmissione sarà visibile su una multipiattaforma: Cielo (canale 26 del digitale terrestre), rete di televisioni territoriali, Sky Tg24 (canali 504 e tasto active dei canali 500 e 100), web (oltre il sito dello stesso programma serviziopubblico.it, Corriere, Repubblica e il Fatto quotidiano); e in esclusiva anche su Radio Capital. Sulla pagina Facebook di Servizio Pubblico sarà inoltre possibile vedere la trasmissione in streaming, e votare, come di consueto, in diretta i quesiti proposti da Giulia Innocenzi.

Questa la rete di tv locali dove si potrà vedere il programma, regione per regione: Antenna Sicilia (Sicilia); Videocalabria (Calabria); Telenorba (Puglia-Molise-Basilicata); Telecapri (Campania); Rete 8 (Abruzzo); Teleroma 56, t9, Extratv (Lazio); Rete 8 (Abruzzo); Tv centro (Marche); Umbria tv; Rtv (Toscana); Tcs (Sardegna); Nuovarete, Telereggio, Di.tv, Telesanterno, Telemodena (Emilia Romagna); Primocanale (Liguria); Telecupole, Videogruppo (Piemonte, Valle d’Aosta); Telelombardia; Telenuovo, Antenna 3 nordest (Veneto); la Giulia (Friuli Venezia Giulia); Rttr (Trentino Alto Adige).