Assicurazione sanitaria: Rebecca non ce l’ha, ospedale Baltimora la lascia in strada al freddo VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 gennaio 2018 6:02 | Ultimo aggiornamento: 15 gennaio 2018 16:15
baltimora-ospedale-

Assicurazione sanitaria, Rebecca non ce l’ha: ospedale Baltimora la lascia in strada al freddo VIDEO

BALTIMORA – Rebecca ha 22 anni, è afroamericana, e non ha l’assicurazione sanitaria. La giovane è stata abbandonata in strada al freddo a Baltimora dall’University of Maryland Medical Center, in stato confusionale e choc.

La giovane indossa soltanto il camice da ospedale e i calzini: Imanu Baraka, una psicoterapeuta della stessa città del Maryland, ha ripreso la scena e ha poi pubblicato il video sui social network,. Ai giornali locali ha raccontato: “Non credevo ai miei occhi. Non avevo altra scelta che dare una voce a questa giovane”.

Rebecca soffre di disturbi mentali, come ha poi spiegato sua madre. “Non è una prostituta – ha aggiunto – come ho letto un po’ ovunque in queste ore, non è sorda e non è tossicodipendente. Ha solo una malattia mentale diagnosticata quando aveva 16 anni”. La mamma ha visto il video sul web, “e sono rimasta senza parole, non mi ero neanche resa conto che si trattasse di mia figlia. Solo quando le immagini l’hanno ripresa da vicino ho capito e mi sono subito messa alla ricerca di Rebecca”.

 I vertici dell’ospedale di Baltimora, come scrive Today ripreso da Dagospia,  si sono scusati per l’accaduto. L’ospedale ha parlato di “incidente isolato”: “Ci assumiamo la piena responsabilità e ammettiamo di aver agito senza umanità e compassione al momento delle dimissioni”.

L’amministratore delegato della struttura aggiunge però che l’ospedale ha fornito alla donna le cure mediche necessarie. La questione sulle cure a chi non ha un’assicurazione sanitaria, negli Usa è molto dibattuta. Una legge degli anni ottanta vieta ai pronto soccorso di non curare i pazienti che non possono permettersi di pagare assicurazioni sanitarie. Non sempre però, questa legge viene rispettata. A Los Angeles ad esempio, il Good Samaritan Hospital, nel 2014 ha dovuto pagare un risarcimento di 450mila dollari per chiudere un procedimento che lo accusava di aver scaricato un senzatetto per strada.