Brian May dai Queen a New Horizons: chitarrista-astrofisico studia dati Plutone

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 luglio 2015 14:24 | Ultimo aggiornamento: 21 luglio 2015 14:24
Brian May dai Queen a New Horizons: chitarrista-astrofisico studia dati Plutone

Brian May dai Queen a New Horizons: chitarrista-astrofisico studia dati Plutone

ROMA – Brian May posa la chitarra dei Queen e torna all’astrofisica con New Horizons, mettendosi al lavoro sui dati registrati dalla sonda della Nasa al passaggio vicino Plutone. May è noto come chitarrista di Freddie Mercury e forse non tutti sanno che è laureato in matematica e fisica all’Imperial College di Londra.

Dopo la laurea negli anni ’70, May ha scelto il mondo della musica al fianco di Freddie Mercury, pubblicando solo due articoli scientifici in quegli anni: MgI Emission in the Night Sky Spectrum, pubblicato su Nature nel 1972, e An Investigation of the Motion of Zodiacal Dust Particles, pubblicato su Monthly Notices of the Royal Astronomical Society nel 1973.

Dopo 30 anni nella musica, May torna alla fisica concludendo nel 2007, all’età di 60 anni, la sua tesi di dottorato in Astrofisica. Ora per May è arrivato il momento di dedicarsi ai dati di New Horizons e a presentarlo è stato proprio il responsabile scientifico della missione Alan Stern:

“Vorrei presentarvi uno dei collaboratori del nostro team scientifico, che è arrivato dall’Europa per aiutarci un po’ a lavorare con i dati. Qualcuno di voi potrebbe conoscerlo”.

Una presentazione a cui il chitarrista e astrofisico ha replicato:

“Sono una di quelle persone in Europa che sta seguendo ogni vostra mossa sul computer e in televisione, nei nostri uffici e nelle nostre stanze da letto”, ha spiegato May, che si trovava tra il pubblico della conferenza stampa. “Che straordinario risultato: avete ispirato il mondo. Grazie”.