Coronavirus, la quarantena a bordo della Diamond Princess tra passeggiate sul ponte e tai chi VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 10 Febbraio 2020 11:21 | Ultimo aggiornamento: 10 Febbraio 2020 11:21
Coronavirus, la quarantena a bordo della Diamond Princess

Coronavirus, la quarantena a bordo della Diamond Princess tra passeggiate sul ponte e tai chi

ROMA – A bordo della Diamond Princess il tempo passa passseggiando sul ponte, fecendo del tai chi in cabina, cantando delle canzoni folkloriche giapponesi.

La nave da crociera è in quarantena da cinque giorni nel porto di Yokohama a sud-ovest di Tokyo, dopo che uno dei passeggeri sbarcati a Hong Kong a fine gennaio è stato trovato positivo al coronavirus.  Dall’inizio dell’”isolamento” forzato, alcuni passeggeri a bordo hanno deciso di raccontare la vita sulla nave aprendo un account Twitter Quarantinedondiamondprincess.

Coronavirus, 60 nuovi contagi sulla Diamond Princess.

A bordo ci sono ancora quasi 3.700 persone, tra cui 35 italiani, di cui 25 membri dell’equipaggio, incluso il comandante Gennaro Arma. I nuovi contagiati sono 60 nuovi contagi. Stando a quanto dichiara la compagnia si tratta di 45 giapponesi, 11 americani, 4 australiani, tre filippini, un canadese e un ucraino. Il numero totale di individui infetti sulla nave arriva quindi a 130

Con l’aumento delle persone contagiate, gli esperti medici avvertono sul rischio concreto di diffusione del coronavirus a causa degli spazi confinati in cui sono costretti i passeggeri. L’agente patogeno può infatti trasmettersi tramite accessi di tosse, e con un semplice starnuto a un metro di distanza dalla persona infetta. “La vicinanza eccessiva tra gli individui a bordo della nave incrementa enormemente il rischio di infezione”, ha raccontato all’agenzia Kyodo, Yasuhiro Kanatani, professore ed esperto di salute pubblica della Tokai University.

A differenza delle cabine degli aerei, dove l’aria passa attraverso filtri che consentono la rimozione di virus e germi, dicono gli esperti, sulle navi l’aria condizionata entra in ricircolo nella cabine, il luogo dove gli ospiti sono costretti a trascorrere gran parte della giornata. I media nipponici raccontano che fino all’inizio della scorsa settimana i passeggeri a bordo potevano muoversi liberamente sulla nave, visitando il teatro, il casinò, la palestra e i ristoranti.

Da mercoledì, invece, tutti i pasti vengono consegnati nelle cabine. Il numero totale delle persone contagiate sulla Diamond Princess è salito a 70 e in base alle ultime direttive i circa 3.700 passeggeri, tra cui 35 italiani, dovranno rimanere sulla nave in stato di quarantena almeno fino al 19 febbraio.

Fonte: Ansa, Fatto Quotidiano, Corriere della Sera