Le notizie della settimana: lotta di classe a scuola, l’avviso contro i bambini maleducati, maiale lanciato dal bungee jumping

Giuseppe Avico
Pubblicato il 21 Gennaio 2020 16:37 | Ultimo aggiornamento: 21 Gennaio 2020 17:04
Le notizie della settimana: lotta di classe a scuola, l'avviso contro i bambini maleducati, maiale lanciato dal bungee jumping

Le notizie della settimana: lotta di classe a scuola, l’avviso contro i bambini maleducati, maiale lanciato dal bungee jumping

ROMA – Che in una scuola gli studenti vengano divisi per estrazione sociale è davvero incredibile, inaccettabile. La notizia è quella che ha coinvolto l’Istituto Comprensivo di via Trionfale, a Roma, finito nella bufera mediatica a causa del testo di presentazione della scuola pubblicato sul proprio sito. Il testo sottolinea che in un plesso della scuola ci studiano i ragazzi “dell’alta borghesia” assieme ai figli “di colf e badanti che lavorano per le loro famiglie”, mentre nella sede che si trova “nel cuore del quartiere popolare di Monte Mario” alunni di “estrazione sociale medio-bassa”. Allibiti presidi, educatori e genitori. Anche il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina ha espresso il proprio disappunto, sottolineando che “la scuola dovrebbe sempre operare per favorire l’inclusione”. Della stessa opinione anche l’associazione dei presidi: “La scuola non può evidenziare eventuali differenziazioni socio-culturali degli alunni iscritti, in quanto si rischia di originare idee o forme classiste”. Questo è uno dei flash del notiziario video settimanale di Giuseppe Avico. Tre minuti di informazione di ogni genere raccontata e con didascalie.

Pizzeria Villa di Tirano e il caso bambini. 

Nel video poi si parla del pizzaiolo di Villa di Tirano, Sondrio, e della sua presunta “provocazione”. Da che mondo è mondo una pizzeria-ristorante è il luogo più gettonato in Italia per un pranzo o una cena in famiglia. Da mettere in conto, però, sono i bambini, spesso e volentieri vivaci e per qualcuno fin troppo fastidiosi. Il titolare della pizzeria Bagà è finito al centro di una discussione nazionale per l’annuncio ai clienti esposto all’esterno del suo locale. “Avviso a tutti i genitori, lasciate a casa i bambini maleducati, provate ad educarli, nel caso non vi fosse possibile cambiate ristorante o restatevene a casa. Ci riserviamo il diritto di prenderli in cucina a lavare i piatti con tanto di nastro adesivo sulla bocca”. Questo il contenuto dell’avviso, firmato “L’uomo nero”. Si tratta di una provocazione, di una lezione sull’insegnamento, o di ironia?

Cina, il maiale lanciato dal bungee jumping. 

Infine nel video si parla di una scelta di marketing di pessimo gusto. Sta facendo molto discutere in questi giorni l’iniziativa di un parco giochi cinese. La trovata poco geniale è stata quella di lanciare un maiale vivo dall’altezza di 68 metri, questo per inaugurare il nuovo bungee jumping e per festeggiare la fine dell’anno del maiale, secondo lo zodiaco cinese. L’animale, legato ad un palo, è stato portato in cima ad una torre e poi è stato lanciato nel vuoto. Questa discutibile iniziativa ha dato il via ad un fiume di polemiche in tutto il mondo, soprattutto sui social.