Sallusti a J-Ax: “Ti sei imborghesito, Salvini ti ha scavalcato” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 24 settembre 2018 17:27 | Ultimo aggiornamento: 24 settembre 2018 17:27
Sallusti a J-Ax  imborghesito, Salvini

Sallusti a J-Ax: “Ti sei imborghesito, Salvini ti ha scavalcato”

ROMA – A Otto e Mezzo su La7, al sera di venerdì 21 settembre va in onda il botta e risposta tra il rapper J-Ax e il direttore de Il Giornale, Alessandro Sallusti. Il tema è il governo M5s-Lega. L’artista conferma il suo sostegno ai 5 Stelle e spiega che per lui, vederli al governo con la Lega di Salvini, è stato un trauma: “Hanno detto cose di cui il Paese aveva bisogno, si veda la loro battaglia contro l’ingiustizia sociale e contro la corruzione. Però io non vivo la politica come un tifoso e non indosso per sempre la maglia di una squadra. I politici vanno giudicati ogni giorno per il loro operato e quando ci deludono, vanno mandati via a calci nel culo. Certo, vederli al governo con Salvini è stato un trauma, è stato come svegliarsi e scoprire che Sophia Loren s’è fidanzata con un concorrente di Tempation Island”.

Secca la risposta di Sallusti: “Mi spiace che J-Ax non riconosca che Salvini lo ha scavalcato, perché ora è lui sta cantando la rabbia dei giovani e dei non giovani italiani. J-Ax è passato dal rap al pop e adesso si sta imborghesendo. E’ entrato negli stereotipi per cui dall’altra parte sono tutti fascisti e razzisti. Lui, cioè, ha cantato la rabbia della gente per molti anni e adesso invece mi sembra un Calenda qualsiasi”.

J-Ax replica a Sallusti: “Io non ho mai voluto essere il portavoce dei giovani. Ho soltanto cantato la mia rabbia che non è mai stata infarcita di xenofobia e razzismo. Sì, è vero, mi sono imborghesito. Non ammetterlo sarebbe scorretto. Tuttavia, grazie al mio imborghesimento, tento di riflettere su quello che succede e di farmi una opinione con molta calma e freddezza, rispetto ai vecchi tempi in cui lasciavo parlare la rabbia e la pancia. Quello è sempre il modo più facile per far presa, ma a volte fai anche più danni di quelli prodotti dai problemi che vuoi risolvere. Qui il problema non verte su chi guadagna onestamente, ma su chi ruba i soldi allo Stato. Penso, ad esempio, ai 49 milioni di euro della Lega”.

Sallusti ribadisce la sua tesi all’ex membro degli Articolo 31: “Ma, caro J-Ax, a te non stupisce che i tuoi ex o attuali amici del M5s pagano la segretaria di Di Maio più di un primario ospedaliero e il portavoce del premier più dello stesso premier? A te queste cose non fanno pensare che anche i 5 Stelle ti stanno prendendo per il culo?”.

J-Ax risponde: “Io giudico i politici giorno per giorno. Quando vengono fuori queste cose, ovviamente anche io me ne risento e probabilmente cambio opinione. Ci tengo a precisare che io non sono del Pd, ragazzi. Io mi considero un liberario. Sulla giustizia sociale ho idee che si potrebbero inquadrare a sinistra. Sulle questioni economiche ho idee di destra”.

E conclude argomentando i suoi pensieri: “Per me lo Stato non dovrebbe mai intromettersi nella tua camera da letto o nell’uso che fai del tuo corpo. Tradotto: le coppie omosessuali possono stare in un bunker ad adorare Satana, armate di bazooka. Se quel bazooka rimane lì e non interferisce con la mia libertà, per me può andare benissimo”.