YOUTUBE Spara agli agenti e scappa in auto: voleva morire ucciso dai Carabinieri

di redazione Blitz
Pubblicato il 10 aprile 2018 12:08 | Ultimo aggiornamento: 10 aprile 2018 12:08
Spara carabinieri scappa in auto

Spara agli agenti e scappa in auto: voleva morire ucciso dai Carabinieri

VERCELLI – Valeri A., un ragazzo nato in Bielorussia di 30 anni, voleva morire ucciso dai carabinieri durante un conflitto a fuoco.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

Per questa ragione, il giovane residente a Gassino Torinese, ha sparato contro la pattuglia dei Carabinieri. Dopo un inseguimento è stato bloccato ed arrestato nei pressi dell’uscita di Borgo d’Ale in provincia di Vercelli.

Sulla sua auto, una Golf, i militari hanno sequestrato una pistola semiautomatica, una rivoltella a salve calibro 9. Durante la perquisizione è stato trovato un biglietto scritto a mano in cui Valeri, incensurato e di professione idraulico, era consapevole di quello che stava per fare. Nel biglietto, l’uomo chiedeva anche scusa e perdono ai carabinieri. Voleva morire con un colpo di arma da fuoco sparato dai carabinieri. I carabinieri e l’arrestato non sono feriti. A spingere l’uomo a compiere questo folle gesto è stata una forte depressione.