Calciomercato Napoli/ La formazione degli azzurri dopo i boom di mercato

Pubblicato il 4 Agosto 2009 13:30 | Ultimo aggiornamento: 4 Agosto 2009 13:30

Quagliarella e Lavezzi promettono scintille

Il presidente De Laurentiis ha investito 50 milioni di euro sul calciomercato.

De Sanctis, Quagliarella, Zuniga, Campagnaro, Cigarini e Hoffer sono stati degli autentici colpi di mercato. I tifosi del Napoli sognano la qualificazione alla Champions League.

Adesso la palla passa al tecnico degli azzurri Roberto Donadoni. La squadra dovrà essere assemblata mixando al meglio nuovi acquisti e giocatori già presenti nella rosa del Napoli.

Dopo il fallimento sportivo della stagione precedente, quest’anno i campani non possono fallire la qualificazione alle Coppe Europee. Il rendimento della squadra dovrà essere costante durante tutto l’arco della stagione. Non sono più ammessi nè cali fisici nè pause di natura tecnica.

Analizziamo ora nel dettaglio come giocherà il Napoli durante la stagione 2009-2010. Ecco le probabili scelte di Donadoni:

Modulo Tattico- L’ex tecnico della Nazionale italiana opterà per il 3-5-2. Questa la chiave tattica adottata durante le prime partite di pre-campionato. I giocatori a disposizione degli azzurri permettono un atteggiamento, allo stesso tempo, propositivo e difensivo.

Portiere- Donadoni ha a disposizione un terzetto di estremi difensori di tutto rispetto: De Sanctis, proveniente dal Galatasaray, Iezzo e Navarro. La scelta ricadrà su Morgan De Sanctis. Il portiere, nel giro della nazionale italiana, è stato acquistato per la sua esperienza a livello internazionale. Scongiurato il valzer di portieri che colpì i campani la scorsa stagione. I tifosi del Napoli possono dormire sogni tranquilli.

Difesa- I titolari saranno Cannavaro, Hugo Campagnaro e Santacroce. In panchina siederanno giocatori affidabili come Contini ed Aronica. Questi tre centrali difensivi si completano al meglio:

Cannavaro è più forte dal punto di vista della concentrazione, Campagnaro sa impostare, Santacroce è molto abile nel gioco aereo. Le pecche del giovane difensore, troppo frequenti nella scorsa stagione, verranno colmate dagli esperti compagni di reparto.

Centrocampo- Zona mediana del campo compatta e duttile. I due esterni di centrocampo, Zuniga e Maggio, agiranno come ali o come terzini all’occorrenza.

Questo modulo tattico ricorda molto quello della Roma dello Scudetto, 2001, dove questo ruolo era ricoperto da Candela e Cafù. Gargano verrà schierato come mediano davanti alla difesa, mentre Hamsik e Cigarini saranno i due registi di centrocampo. Qualità, quantità e senso del gol al servizio della squadra.

Attacco- Quagliarella e Lavezzi partiranno come attaccanti titolari. La coppia promette gol, in quantità industriali, e giocate dall’elevato tasso tecnico. Il pocho ha fatto pace con De Laurentiis ed è motivatissimo. Il suo obiettivo è ottenere la convocazione per la prossima Coppa del Mondo.

Quagliarella, che più volte ha elogiato le doti tecniche dell’argentino, si trova molto bene in coppia con il pocho. Questo attacco ricalca molto le caratteristiche del duo offensivo Di Natale-Quagliarella.

NAPOLI (3-5-2): De Sanctis- Cannavaro, Campagnaro, Santacroce- Zuniga, Hamsik, Cigarini, Gargano, Maggio- Lavezzi, Quagliarella. Allenatore: Donadoni