D’Addario: “Mai esportato capitali”. Ma la procura di Bari non smentisce

Pubblicato il 17 Settembre 2009 11:30 | Ultimo aggiornamento: 17 Settembre 2009 11:31

L’escort Patrizia D’Addario smentisce «categoricamente» un suo presunto coinvolgimento nella vicenda di traferimento di capitali all’estero. «Non ho mai fatto un viaggio con un politico. Men che meno mi sono resa responsabile di illecita esportazione di capitali».

Quindi, l’annuncio di querele: «Mi riservo di tutelarmi nelle sedi più opportune contro ogni attacco diffamatorio nei miei confronti». Se la D’Addario smentisce, però, la procura di Bari commenta la cosa in modo decisamente diverso. Il neo procuratore Antonio Laudati precisa: «In questo caso non ci interessa tanto il reato di esportazione di valuta quanto la relazione interpersonale tra i soggetti che maneggiano il denaro».

Secondo le prime ricostruzioni la D’Addario avrebbe nascosto delle banconote nascoste nella guepière per trasferire un milione e mezzo di euro a Dubai.Secondo i testimoni, nel febbraio del 2008 la D’Addario sarebbe andata a Dubai, con una delegazione della Regione Puglia, che doveva recarsi negli Emirati per alcuni appuntamenti istituzionali e incontri d’affari. Oltre a Dubai, la trasferta prevedeva anche una sosta in Qatar. La presenza della escort barese sarebbe servita a trasferire un milione e mezzo di euro, nascondendo banconote da 500 euro nel suo bustino.