Illinois, bianco picchiato sullo scuola bus da due neri. La polizia: “Razzismo”

Pubblicato il 15 Settembre 2009 18:49 | Ultimo aggiornamento: 15 Settembre 2009 18:49

La sua sfortuna è quella di essere salito sull’autobus sbagliato forse. Un ragazzo di 17 anni è stato picchiato su uno scuola bus pieno di ragazzi neri. Lui è bianco però. Prende posto su un sedile in fondo al mezzo, comincia l’attacco: calci, pugni e grida.

Nessuno cerca di fermare il giovane aggressore, un adolescente come lui. Gli altri studenti presenti hanno cominciato a incitare alle botte, ma dopo qualche finisce tutto. Il pestaggio continua poco dopo, a distanza di cinque minuti. La colpa del giovane dell’Illinos è stata quella di essersi seduto vicino a un ragazzo nero che evidentemente non ha gradito la cosa.

I due aggressori sono stati sospesi da scuola e arrestati dalla polizia di Belleville, nella parte nordoccidentale dello Stato americano. Per gli agenti la spiegazione è chiara: «Penso si tratti di una aggressione a sfondo razziale. Non c’era alcun motivo di altro genere per giustificare questa esplosione di violenza», ha dichiarato Don Sax, responsabile del dipartimento di polizia.