Medio Oriente/ Jimmy Carter a Gaza: “Provo dolore e disperazione. I palestinesi sono stati trattati come animali”

Pubblicato il 16 Giugno 2009 20:25 | Ultimo aggiornamento: 16 Giugno 2009 20:25

Dolore e disperazione. Sono questi i sentimenti che il presidente Jimmy Carter ha detto di nutrire nel vedere i territori devastati intorno a Gaza dopo l’offensiva israeliana. L’ex presidente americano è in visita sulla Striscia, dove oggi ha incontrato il leader di Hamas a Gaza, Ismail Haniya.

Carter ha poi rincarato la dose, affermando che «i palestinesi sono stati trattati come animali e le privazioni che hanno subito sono un evento unico nella storia». Durante i colloqui che si terranno in questi giorni, l’ex presidente statunitense proverà a convincere i leader di Hamas ad accettare le condizioni suggerite dalla comunità internazionale.

Secondo Carter l’unica via percorribile è quella dei due stati, così come auspicato da Barack Obama nel suo discorso tenuto al Cairo il 4 giugno. Carter ha spiegato che la strada verso la pace sarà articolata in quattro tappe. Innanzitutto «lo stop incondinzionato alle espansioni territoriali», quindi «la convivenza nella città di Gerusalemme», poi la necessità che «ogni popolo occupi solo il proprio territorio», e infine che «i due popoli possano vivere in pace».