Vergogna marò, solo in Italia è possibile. Crediamo ancora ai pirati col teschio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 gennaio 2014 11:26 | Ultimo aggiornamento: 28 gennaio 2014 11:26
Pirati somali nell'oceano Indiano

Pirati somali nell’oceano Indiano

ROMA, 28 GEN – “L’Italia è l’unico Paese occidentale che ha reso possibile” un caso così intricato e vergognoso come quello dei marò, ha scritto Antonella Rampino sulla Stampa di Torino.

C’è da aggiungere che l’Italia è anche l’unico paese al mondo dove per partito preso suoi uomini in divisa sono considerati killer e si crede alla favola che i pirati vanno in giro per i mari con la bandiera nera, il teschio e le ossa incrociate. 
Non esiste l’albo dei pirati. Di solito si tratta di pescatori che si danno alla pirateria per difendere i loro mari dai grandi pescherecci delle flotte internazionali che nel processo scoprono come una sola nave sequestrata valga più di dieci anni di lavoro.
L’esperienza della Somalia dovrebbe insegnare qualcosa.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other