Il ministero degli esteri cinese: “Christian Bale è persona non grata”

Pubblicato il 21 Dicembre 2011 10:41 | Ultimo aggiornamento: 21 Dicembre 2011 10:52

PECHINO – Batman persona non grata in Cina. Un portavoce del ministero degli esteri cinese ha criticato oggi l'attore gallese Christian Bale, noto per la sua interpretazione di Batman, per aver voluto ''fare notizia'' tentando di rendere visita a l'attivista cieco Chen Guangcheng, agli arresti domiciliari pur non essendo accusato di alcun reato.

"Se (l'attore) vuole fare notizia, allora credo non sarà benvenuto in Cina'', ha indicato il portavoce del ministero degli esteri Liu Weimin, senza commentare la situazione nella quale si trova Chen Guangcheng.

''E' lui che dovrebbe sentirsi imbarazzato, non la Cina'', ha aggiunto Liu Wenlin, interrogato sulla vicenda in una conferenza stampa a Pechino.

La scorsa settimana Bale, accompagnato da una troupe della rete televisiva Cnn, ha cercato di raggiungere l'abitazione di Chen nella provincia orientale dello Shandong ma e' stato fermato dagli agenti in borghese che impediscono all' attivista e ai suoi familiari di uscire e ai visitatori di entrare.

Chen, un avvocato autodidatta che ha denunciato la pratica degli aborti forzati nella sua provincia, ha finito di scontare l'anno scorso una condanna a tre anni e mezzo di prigione ed e' in teoria un libero cittadino. In realtà', come accade ad altri dissidenti e ai loro familiari, e' di fatto agli arresti domiciliari.

Bale era in Cina per la prima del film del regista cinese Zhang Yimou, nel quale recita la parte di uno straniero che cerca di salvare i civili dai massacri compiuti nel 1937 a Nanchino dalle truppe giapponesi.