“Andreas Lubitz temeva di diventare cieco”: pm francesi sulla strage Germanwings

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Giugno 2015 12:05 | Ultimo aggiornamento: 12 Giugno 2015 12:05
"Andreas Lubitz temeva di diventare cieco": pm francesi sulla strage Germanwings

Andreas Guenter Lubitz

PARIGI – Andreas Guenter Lubitz, il pilota della Germanwings che fece schiantare l’Airbus contro le Alpi francesi, aveva paura di diventare cieco. E’ quanto sostengono i pubblici ministeri francesi di Marsiglia al processo per il disastro aereo che il 24 marzo scorso provocò la morte di 150 persone.

Lubitz aveva problemi alla vista. Questo, insieme alla depressione di cui soffriva, probabilmente gli ha fatto temere di diventare cieco, e, tra le altre cose, di perdere il suo lavoro. Per i medici non avrebbe potuto volare.

Negli ultimi cinque anni il co-pilota di 27 anni aveva consultato 41 medici, cinque solo nel mese precedente la strage, e aveva fatto tre sedute dallo psichiatra. Alcuni lo ritenevano psicologicamente instabile, se non addirittura inadatto a volare. Ma non hanno potuto comunicarlo alla Germanwings a causa delle norme sulla segretezza medica.

5 x 1000

La Procura francese ha però fatto sapere che non ci sono prove sufficienti di negligenza per avviare un procedimento contro la Germanwings o la Lufthansa. Le indagini, comunque, vanno avanti.