Antonio Megalizzi, chi è il giornalista italiano ferito nell’attentato di Strasburgo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 dicembre 2018 9:08 | Ultimo aggiornamento: 12 dicembre 2018 14:36
Antonio Megalizzi

Antonio Megalizzi, chi è il giornalista italiano ferito nell’attentato di Strasburgo

STRASBURGO – C’è anche un giornalista italiano tra i feriti nell’attentato a Strasburgo. E’ Antonio Megalizzi. Sarebbe stato ferito alla testa.

Secondo i primi accertamenti, il giovane è stato raggiunto da un proiettile alla base del cranio. Megalizzi, che lavora per Europhonica, un progetto radio legato al mondo universitario, è ricoverato in gravissime condizioni.

La notizia del ferimento di Megalizzi era stata data ieri sera, 11 dicembre, dall’europarlamentare Pd Brando Benifei, informato dalla redazione dove il giornalista lavora.

“Ci hanno detto che Antonio è stato colpito alla testa da un proiettile sparato da quel delinquente. Le due ragazze che erano con lui (la trentina Caterina Moser e Clara Stevanato, veneta e residente a Parigi, ndr) ce l’hanno fatta a scappare, rifugiandosi poi in un locale pubblico. Hanno perso di vista Antonio, perché lui è rimasto a terra”. Danilo Moresco, presidente dei ristoratori del Trentino, è il padre di Luana, la fidanzata di Antonio Megalizzi.

Cosa sappiamo finora sull’attentato di Strasburgo

Un uomo ha aperto il fuoco in un mercatino di Natale al centro di Strasburgo, a Place Kleber, intorno alle ore 20 dell’11 dicembre 2018.

È di tre morti e 13 feriti il bilancio fornito dalla prefettura francese.

Il presunto assalitore di Strasburgo, Chérif C., schedato con la lettera ‘S’ dei radicalizzati a rischio, è stato condannato 20 volte per reati minori.

La procura di Parigi ha aperto un’indagine per terrorismo. Le autorità francesi hanno trovato del materiale esplosivo nell’abitazione dell’attentatore, come ha fatto sapere Stephane Morisse, membro del sindacato di polizia.

La scoperta è stata fatta durante una perquisizione dell’abitazione poche ore prima dell’attacco. Le forze dell’ordine, ha detto Morisse senza fornire ulteriori dettagli, erano andate nella casa per arrestare l’uomo.