Dieudonné, comico antisemita della “quenelle” arrestato: apologia di terrorismo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Gennaio 2015 9:26 | Ultimo aggiornamento: 14 Gennaio 2015 12:28
Dieudonné, comico antisemita della "quenelle" arrestato: apologia di terrorismo

Dieudonné, comico antisemita della “quenelle” arrestato: apologia di terrorismo

PARIGI – Il comico francese Dieudonné, indagato dalla procura di Parigi per apologia di terrorismo, è stato arrestato nella mattinata di oggi 14 gennaio nella sua casa nel centro della Francia e posto in stato di fermo.

Si tratta di un comico controverso e molto discusso in Francia per i suoi show dai contenuti antisemiti. In particolare alcuni mesi fa Dieudonné era finito nell’occhio del ciclone per la “quenelle”, un gesto volgare e antisemita inventato e esibito durante gli spettacoli proprio dal comico. La “quenelle” è una sorta di saluto nazista al contrario, con il braccio rivolto verso il basso.

Prende il suo nome da un piatto a base di pesce. E secondo Dieudonné, riporta Wikipedia

” indica la lunghezza del pene o della quenelle che il comico infilerebbe nel posteriore ai sionisti”

Proprio per questo gesto l’ultimo show di Dieudonné era stato cancellato prima del debutto. Ora l’arresto e queste gravissime accuse.

Dieudonné, in ogni caso, non è l’unicoò Sono infatti state aperte in Francia già una cinquantina di procedure giudiziarie per apologia di terrorismo, dopo gli attentati della settimana scorsa. Lo rendono noto fonti giudiziarie dopo il fermo, stamattina, del comico Dieudonné.

Noto per i suoi atteggiamenti provocatori e accusato spesso di antisemitismo, Dieudonné aveva partecipato alla marcia di domenica, poi – tornando a casa – aveva scritto sul web il messaggio “Je suis Charlie Coulibaly”. Di fronte alle proteste dei frequentatori di social network, Dieudonné aveva tolto il post la mattina di lunedì, spiegando poi in una lettera di sentirsi considerato “come Amedy Coulibaly” ma di “sentirsi Charlie”.