Morta Lucy “in the sky with diamonds”. Ispirò Lennon per canzone Beatles

Pubblicato il 28 Settembre 2009 22:38 | Ultimo aggiornamento: 28 Settembre 2009 22:38

Lucy O'Donnell (Vodden): ispirò la canzone dei Beatles "Lucy in the sky with diamonds"

Lucy O’Donnel Vodden (“Vodden” è il cognome da sposata), la allora bambina che ispirò la canzone dei Beatles “Lucy in the Sky with Diamonds”, è deceduta ad appena 46 anni, dopo una lunga lotta con il Lupus Eritematoso Sistemico, una malattia cronica autoimmune che può colpire diversi organi del corpo.

“Lucy in the sky with diamonds”, parte del celeberrimo album “Sgt Pepper’s Lonely Hearts Club Band” del 1967, è stata spesso confusa, per il titolo (il cui acronimo è Lsd) e per il testo visionario, come una celebrazione delle droghe psichedeliche. Non è così.

Lucy era compagna di asilo del figlio di John Lennon, Julian, il quale in tempi recenti aveva ripreso contatti con l’antica compagna di scuola ed oggi si è detto “scioccato e addolorato” per la sua morte.

L’identità della Lucy della canzone è stata dibattuta per anni. In un primo momento i giornali inglesi avevano puntato la loro attenzione su Lucy Richardson, art director cinematografica di successo, scomparsa nel 2005 fa all’età di 47 anni. Anche la Richardson era nella stessa scuola di Julian Lennon, ma era di qualche anno più grande.

Ad essere coetanea di Julian, e a frequentare la stessa classe del figlio di Lennon, era proprio Lucy O’ Donnell.

Julian, come aveva raccontato più volte Lennon, tornò un giorno a casa con uno strano disegno e spiegò al padre, come dice la leggenda, che rappresentata nel disegno c’era “Lucy nel cielo con i diamanti”, frase che divenne il titolo della canzone “Lucy in the sky with diamonds”.