“E’ solo un’infezione gengivale”. Ma aveva una leucemia mieloide acuta

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 novembre 2018 7:09 | Ultimo aggiornamento: 14 novembre 2018 17:19
leucemia mieloide

“E’ solo un’infezione gengivale”. Ma aveva una leucemia mieloide acuta

LONDRA – A Jenna Ostrowski, 34 anni, era stata diagnosticata un’infezione gengivale ma dai sintomi aveva capito che poteva trattarsi di altro e il giorno successivo si era sottoposta a una serie di analisi: era malata di leucemia mieloide acuta e se non avesse iniziato il trattamento sarebbe vissuta solo una settimana. 

Dopo un’estenuante chemioterapia, ora a un anno e mezzo di distanza il cancro è in remissione ma racconta la sua storia affinché le persone siano consapevoli dell’importanza di conoscere i sintomi della leucemia.

Di ritorno da una vacanza a Bali aveva avuto un’infezione gengivale che non guariva, ghiandole gonfie e dei grumi sotto le ascelle e “mi ero preoccupata perché pensavo potessi avere un cancro al seno”, scrive il Daily Mail.

Ma il medico di base aveva minimizzato dicendo che l’infezione si era diffusa ai linfonodi. “Mi aveva fatto sentire un’ipocondriaca” racconta Jenna.  

A quel punto ha deciso di fare un esame del sangue in una struttura privata, la pubblica aveva dato un appuntamento a un mese e mezzo di distanza, utilizzando l’assicurazione lavorativa e i risultati sono stati mandati via fax al medico di base che poi l’aveva chiamata per indirizzarla a un ematologo.  

Al BMI Priory Hospital le fu detto che aveva una leucemia mieloide acuta, una forma aggressiva di cancro del sangue in cui le cellule staminali, o blasti, producono globuli bianchi immaturi in eccesso. 

Aveva sviluppato la malattia tre o quattro mesi prima e “se non avessi iniziato la chemioterapia entro pochi giorni sarei morta in una settimana”, ricorda la Ostrowski.

“Sarei morta se non avessi fatto quell’analisi del sangue in una struttura privata. Ed è ingiusto che io sia qui grazie all’assicurazione del mio datore di lavoro”.  

“Al Servizio Sanitario Nazionale devo la vita e so che è sempre sotto pressione ma credo che la formazione del medico di base non sia adeguata, il mio non aveva notato i sintomi della leucemia”.
Infezioni costanti, sanguinamento e lividi, perdita di peso, dolore alle ossa e alle articolazioni sono tutti possibili sintomi della malattia.