Alex Zanardi, l’ultimo bollettino: “Resta rischio eventi avversi. In settimana decidiamo se svegliarlo”

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 Giugno 2020 13:25 | Ultimo aggiornamento: 21 Giugno 2020 13:25
Alex Zanardi, bollettino 21 giugno: "Resta rischio eventi avversi. In settimana decidiamo se svegliarlo"

Alex Zanardi, l’ultimo bollettino: “Resta rischio eventi avversi. In settimana decidiamo se svegliarlo” (Foto Ansa)

SIENA – “Le condizioni attuali di stabilità generale ancora non consentono di escludere la possibilità di eventi avversi e pertanto il paziente resta sempre in prognosi riservata”. 

Questo l’aggiornamento clinico alle 11.30 del 21 giugno sulle condizioni di Alex Zanardi.

“Il paziente ha trascorso la notte in condizioni di stabilità cardio-respiratoria e metabolica. Le funzioni d’organo sono adeguate. E’ sempre sedato, intubato e ventilato meccanicamente”, spiegano dal policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena. 

“Il neuromonitoraggio in corso ha mostrato una certa stabilità ma questo dato va preso con cautela perché resta grave il quadro neurologico”.

Sabino Scolletta, primario del reparto di Terapia intensiva, si è detto “piuttosto soddisfatto di come sta procedendo il quadro clinico. In settimana decideremo se sospendere o meno la sedazione per valutarlo, se le condizioni lo consentiranno”.

“Confidiamo nella sua tempra per un possibile recupero – aggiunge – È  un grande atleta”, aggiunge. A domanda precisa su un possibile recupero come atleta, Scolletta risponde: “Lo speriamo e ce lo auguriamo”. (Fonti: Agi, Adnkronos).