Brescia, clandestino stanco dell’Italia chiede il rimpatrio: “Basta vivere così, voglio tornare in Senegal”

Pubblicato il 27 agosto 2009 18:34 | Ultimo aggiornamento: 27 agosto 2009 18:35

«Sono stanco di vivere in Italia, stanco di vivere così». Si è autodenunciato agli agenti della Questura di Brescia, S.A., senegalese di 39 anni, nel nostro Paese dal 2003. Ieri mattina si è presentato ai poliziotti, ha detto di essere clandestino e ha chiesto di essere rimpatriato.

Era arrivato con il sogno di un lavoro e di una vita normale, ma da tempo viveva per strada, davanti a un palazzo. Senza fissa dimora, dal 2007 non aveva più chiesto il rinnovo del permesso di soggiorno e ad agosto era stato colpito da ordine di espulsione.

«Non ce la faccio più a continuare così», ha spiegato agli agenti. Pochi oggetti personali chiusi in una valigia che portava sempre con sé, si è arreso alle difficoltà e ai numerosi esposti dei condomini dello stabile, indispettiti per la sua presenza. Così ieri, l’uomo con nessun precedente penale, si è fatto identificare. In serata è stato accompagnato all’aeroporto di Malpensa, dove si è imbarcato per il Senegal.