Cinghiale congelato per fingere l’incidente stradale. Truffa assicurativa in Gallura

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Ottobre 2019 10:22 | Ultimo aggiornamento: 11 Ottobre 2019 10:23
Cinghiale congelato per frodare l'assicurazione

Un cinghiale (Ansa)

ROMA – Sarà forse necessario dare una controllatina a quelle circa 60 richieste di risarcimento per i danni provocati dai cinghiali sulle strade della Gallura, in Sardegna. Perché, nel pur fantasioso mondo delle truffe assicurative, mai si era visto l’utilizzo di un cinghiale appena tirato fuori dal surgelatore per simulare un incidente. E riscuotere il risarcimento proprio come prevede la normativa in caso di sinistri provocati da selvaggina vagante.

Due sardi di Sorso, in provincia di Sassari, sono stati denunciati per truffa. E accusati di aver inscenato un finto incidente facendo trovare in mezzo alla carreggiata della provinciale 90 che porta a Tempio Pausania. Giunte sul posto le guardie forestali hanno fatto i rilievi del caso su un’utilitaria dal muso sfasciato e l’esemplare di ungulato riverso a terra.

Ma le ferite sul cinghiale apparivano un po’ troppo nette, come artificialmente procurate. Per togliersi il pensiero e fugare i sospetti, i forestali hanno affidato la bestia a un veterinario. Cui è bastato un minimo di mestiere per scoprire che l’animale era in fase di scongelamento, le viscere si stavano ancora sciogliendo. Presi i due simulatori ci si domanda se sia stata una prima volta. Perché in caso contrario quella sessantina di incidenti con selvaggina vagante in Gallura va riesaminata da capo. (fonte La Repubblica)