Digiuno No Tav a staffetta, iniziata nuova protesta

Pubblicato il 17 Marzo 2012 20:06 | Ultimo aggiornamento: 17 Marzo 2012 21:32

TORINO, 17 MAR – Un digiuno collettivo 'a staffetta' per chiedere ''di aprire una discussione pubblica trasparente e approfondita'' sul progetto Tav Torino-Lione. E' l'iniziativa No Tav avviata oggi, e presentata in piazza Castello a Torino'', dal Centro Studi Sereno Regis.

Il digiuno, per cui e' stato coniato lo slogan 'Ascoltateli!' e' ''un appello – spiegano gli organizzatori – in favore di tutti coloro che hanno chiesto di riconsiderare quest'opera nel quadro delle priorita' italiane ed europee''. ''Ci rivolgiamo ai cittadini, ai politici, ma anche ai ricercatori italiani di Economia dei Trasporti, agli analisti economici e finanziari e a coloro che nelle istituzioni hanno compiti decisionali e sono disponibili a un dialogo aperto, profondo''.

Il digiuno verra' attuato con turni di 24, 48, 72 ore o anche di piu', ''secondo la preparazione, la disponibilita' e la forza di ciascuno''.