Fausto Filippone, la frase prima del suicidio: “Mia moglie deve farsi perdonare”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 maggio 2018 10:15 | Ultimo aggiornamento: 22 maggio 2018 10:38
Fausto Filippone, la frase prima del suicidio: "Mia moglie deve farsi perdonare" (foto Ansa)

Fausto Filippone, la frase prima del suicidio: “Mia moglie deve farsi perdonare” (foto Ansa)

CHIETI – “Devo chiedere perdono a mia moglie, ma anche lei ha molte cose di cui farsi perdonare [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]. Fino a quindici mesi fa la mia era una vita felice”. E’ stata questa l’ultima frase di Fausto Filippone prima di gettarsi nel vuoto e togliersi la vita.

La moglie di Fausto Filippone, Marina Angrilli è morta domenica precipitando dal terzo piano, forse spinta dallo stesso Fausto Filippone. Poche ore dopo l’uomo ha gettato e ucciso la figlia di 10 anni dal Viadotto Alento della A14 e poi si è tolto la vita.

“Devo chiedere perdono a mia moglie”, ha detto ai mediatori Filipponi aggiungendo però che “anche mia moglie ha molte cose da farsi perdonare”. Il trauma che dice di aver subito 15 mesi prima forse, raccontano gli investigatori, è da circoscrivere all’ambito matrimoniale. La coppia aveva lasciato la bimba dai nonni probabilmente perché necessitavano di un po’ di tempo da soli per chiarirsi. Filippone era depresso e di questo si erano accorti anche i parenti, soprattutto la sorella di lui, di professione medico, che gli aveva suggerito (poco dopo la perdita della madre) di prendere psicofarmaci e di farsi seguire da un professionista. Ma lui ha sempre rifiutato.