Leva militare obbligatoria, cosa prevede la proposta di legge della Lega: la durata e le fasce d’età

di redazione cronaca
Pubblicato il 21 Maggio 2024 - 16:55
Leva militare obbligatoria

foto archivio ANSA

La Lega ha depositato alla Camera una proposta di legge per reintrodurre sei mesi di servizio civile o militare per i giovani italiani di età compresa tra i 18 e i 26 anni. L’iniziativa, presentata dal deputato della Lega Eugenio Zoffili, è stata annunciata sui social dal vicepremier e leader della Lega Matteo Salvini, che ha sottolineato i potenziali benefici in termini di educazione civica, disciplina e attenzione al prossimo.

Dettagli della proposta di legge

La proposta di legge, intitolata “Istituzione del servizio militare e civile universale territoriale e delega al Governo per la sua disciplina”, prevede:

Durata e obbligatorietà:

  • Sei mesi di servizio obbligatorio, sia civile che militare, per tutti i giovani italiani tra i 18 e i 26 anni.
    Applicabile a entrambi i sessi.

Territorialità:

  • Il servizio dovrà essere svolto esclusivamente in Italia, preferibilmente nella propria Regione di residenza o domicilio.
    Priorità sarà data alla propria provincia per minimizzare gli spostamenti.
    Eventuali spostamenti al di fuori della provincia saranno possibili solo su esplicita richiesta del cittadino e con l’autorizzazione delle autorità competenti.

Attività:

  • I giovani potranno essere coinvolti in attività di salvataggio, protezione civile, pronto soccorso e protezione dei boschi.
    Queste attività mirano a contribuire alla comunità locale e a fornire un’esperienza formativa e civica.

Motivazioni e obiettivi

Secondo Salvini, questa iniziativa rappresenta una forma di educazione civica al servizio della comunità che può avere effetti molto positivi in termini di:

  • Disciplina personale.
    Rispetto per se stessi e per gli altri.
    Attenzione e contributo al bene comune.

Il progetto era stato anticipato da Salvini durante l’Adunata nazionale degli alpini a Vicenza e ora prende forma concreta con la proposta presentata da Zoffili, membro della commissione Difesa alla Camera.

Prossimi passi

Il disegno di legge ora dovrà essere esaminato dal Parlamento, e se approvato, verranno definiti i dettagli operativi e normativi per la sua attuazione. Il governo avrà il compito di disciplinare l’intero processo e assicurare che il servizio sia ben organizzato e utile sia per i giovani partecipanti che per le comunità locali.