Massimo Giuseppe Bossetti, inquirenti: “Aveva puntato Yara Gambirasio”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 settembre 2014 8:53 | Ultimo aggiornamento: 26 settembre 2014 8:53
Massimo Giuseppe Bossetti, inquirenti: "Aveva puntato Yara Gambirasio"

Massimo Giuseppe Bossetti, inquirenti: “Aveva puntato Yara Gambirasio”

BERGAMO – Yara Gambirasio non sarebbe una vittima casuale, ma da tempo Massimo Giuseppe Bossetti la seguiva. Questa la pista seguita dagli inquirenti in base ad una serie di nuovi elementi raccolti durante le indagini.

L’Eco di Bergamo scrive:

“In primo luogo, non hanno per nulla convinto i tentennamenti dell’artigiano di Mapello rispetto alle sue frequentazioni del centro estetico Oltreoceano di Brembate Sopra. «Sì, qualche volta andavo – aveva minimizzato – nella vecchia sede. Quando si è trasferito nel nuovo complesso non ci sono più andato». La moglie Marita Comi, interrogata, aveva detto che dopo il matrimonio Bossetti non faceva più le lampade. Il centro estetico che frequentava era vicino alla fermata del bus con cui lei tornava da scuola e allo studio del dentista, dove si recava da sola Yara”.

Secondo gli inquirenti poi, il furgone ripreso dalle telecamere della banca di Credito Cooperativo di via Rampinelli sarebbe quello di Bossetti:

“la sera del delitto alle 18,12 (ne diamo conto in un articolo a parte, in questa pagina).E ci sarebbero anche altri filmati ritenuti «interessanti», su cui per ora nulla trapela”.

 

Foto Ansa