Michele Buoninconti studia economia in carcere dopo la condanna per l’omicidio di Elena Ceste

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Luglio 2019 9:08 | Ultimo aggiornamento: 18 Luglio 2019 9:08
 Michele Buoninconti laurea in carcere

Michele Buoninconti, l’ex vigile del fuoco condannato per l’omicidio della moglie Elena Ceste (Credit ANSA)

ROMA – Michele Buoninconti, condannato a 24 anni di carcere per l’omicidio della moglie Elena Ceste e l’occultamento del cadavere, studia per laurearsi in economia e commercio in carcere ad Alghero.

Dopo la scomparsa di Elena Ceste da Costigliole d’Asti, ritrovata morta il 24 gennaio 2014 nel rio Mersa, i sospetti si concentrarono subito sul marito.  Nel 2015 Buoninconti è stato arrestato con l’accusa di averla strangolata e gettata nel fiume, mentre il tribunale gli ha tolto la patria potestà sui quattro figli avuti dalla vittima.

L’atteggiamento di Buoninconti, scrive Fanpage, è sempre stato di indifferenza rispetto alla detenzione. Dopo che i quattro figli si sono allontanati, l’ex vigile del fuoco piemontese avrebbe detto a un’amica che il carcere “è come stare in vacanza”.

Poi circa 7 mesi fa Buoninconti ha fatto richiesta di essere trasferito nel carcere di Alghero, in Sardegna. Lì riceve di rado visite, ma in compenso l’uomo può concentrarsi sul nuovo percorso di studi verso la laurea in economia e commercio. (Fonte Fanpage)