Nubifragio in Calabria: almeno 2 morti, un ponte crollato e la gente in fuga sui tetti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 ottobre 2018 19:00 | Ultimo aggiornamento: 5 ottobre 2018 21:00
Nubifragio in Calabria: almeno 2 morti, un ponte crollato e la gente in fuga sui tetti

Nubifragio in Calabria: almeno 2 morti, un ponte crollato e la gente in fuga sui tetti

REGGIO CALABRIA – Almeno due morti, un ponte crollato, diversi torrenti esondati e in molte zone la gente costretta a fuggire sui tetti o nei centri commerciali. Questo il drammatico quadro di quanto sta accadendo in Calabria dove un violento nubifragio si è abbattuto in queste ore.

L’ondata di piogge violente era stata annunciata nei giorni scorsi, tanto che tra Catanzaro e Crotone era stata disposta la chiusura delle scuole. 

In sole sei ore, su alcune zone, soprattutto sulla provincia di Catanzaro, sono caduti 300 millilitri d’acqua. 370 nell’arco delle 24 ore. 

A Lamezia Terme una donna di 30 anni e suo figlio di 7 sono morti travolti dall’acqua mentre erano in auto. Disperso il secondo bimbo di 2 anni. Nella zona è esondato il torrente Cantagalli e in alcuni quartieri l’acqua ha invaso le case costringendo gli abitanti a rifugiarsi agli ultimi piani. Le strade allagate sono impraticabili e le operazioni di salvataggio si svolgono con i gommoni

Diversi abitanti dei comuni di Maida, San Pietro a Maida, Curinga e Cortale, che non sono potuti rientrare in casa, sono stati accolti nei locali di un centro commerciale.

E’ crollato il ponte delle Grazie, sulla strada provinciale 19, nel comune di Curinga, sempre nel lametino.

Un torrente, lo Scorsone, è esondato anche a San Vito sullo Jonio. L’acqua ha raggiunto il metro e mezzo di altezza.

New post (MALTEMPO IN CALABRIA: DURAMENTE COLPITO SAN VITO SULLO JONIO. FOTO) has been published on CalabriaWebTv – https://t.co/uj9GFs6KOs pic.twitter.com/zSjgtE2jjy

— www.calabriawebtv.it (@FelicePerri) 5 ottobre 2018

Sulla Sila è alto l’allarme per le frane: a San Giovanni in Fiore un blocco di fango e detriti si è staccato e ha colpito la fiancata di un edificio facendo crollare una parete, senza causare però feriti.

Auto bloccate anche sull’A2 Salerno-Reggio Calabria, mentre si segnalano smottamenti sulle strade provinciali. Su quella che collega Oppido e Ferrandino, nel Reggino, dieci auto allagate sono state soccorse dalle squadre dei vigili: tra le persone soccorse anche bambini e una donna incinta.

Diversi i disagi anche per chi viaggia in treno.

Alle 8.40 di oggi è stata sospesa la circolazione ferroviaria fra le stazioni di Botricello e Crotone, sulla linea ionica per l’allagamento dei binari. Attivato un servizio sostitutivo con autobus. Lo rende noto Rete ferroviaria italiana. A causa del maltempo che, da stanotte, sta interessando la Calabria, la circolazione ferroviaria è al momento fortemente perturbata. Alle 8 è ripresa tra Lamezia e Catanzaro Lido, dove era stata sospesa alle 4.50 per una frana sui binari fra Marcellinara e Feroleto. Si registrano rallentamenti sulle linee Tirrenica e Jonica, per guasti agli impianti di circolazione: fino a 50 minuti tra Lamezia Terme e Reggio Calabria, e fino a un’ora tra Sibari, Catanzaro Lido e Reggio Calabria.