Giovane operaio muore stritolato dal compattatore dei rifiuti: incidente a Cusago (Milano)

di redazione cronaca
Pubblicato il 20 Aprile 2024 - 10:55
operaio stritolato compattatore rifiuti

Un operaio di 23 anni è morto la scorsa notte in un incidente sul lavoro che si è verificato a Cusago, nel Milanese. Il giovane, di origine egiziana, addetto in un’azienda di lavorazione dei rifiuti, per cause ancora da accertare è rimasto stritolato in un compattatore. Inutili i soccorsi del 118. Per disincastrare il corpo straziato sono intervenuti i vigili del fuoco di Milano.

L’incidente mortale è avvenuto alle 23.30 nella ditta Convertini srl, un’impresa di stoccaggio e trattamento di rifiuti speciali che opera attività di selezione e riciclo di materiali, e che è situata in corso Europa 72 a Cusago (Milano). Secondo le prime informazioni, riferite dai Vigili del Fuoco di Milano e Corbetta (Milano) intervenuti sul posto “il 23enne stava lavorando sul ciglio del compattatore quando, per motivi ancora da chiarire appieno, è stato risucchiato dalla bocca di aspirazione del macchinario trita rifiuti”. In azienda sono giunti anche i Carabinieri della compagnia di Corsico e l’Ats.