Roberto Costelli uccise rom Roberto Pantic? Corriere: “Ha confessato in carcere”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Marzo 2015 10:31 | Ultimo aggiornamento: 26 Marzo 2015 10:32
Roberto Costelli uccise rom Roberto Pantic? Corriere: "Ha confessato in carcere"

(Foto d’archivio)

CALCIO (BERGAMO) – Potrebbe essere stato trovato il presunto omicida di Roberto Pantic, l’uomo di 43 anni, rom di origini croate e padre di 10 figli, ucciso nella propria roulotte nelle campagne di Calcio (Bergamo) il 21 febbraio. L’uomo, al momento in carcere con l’accusa di possesso di stupefacenti, è Roberto Costelli, disoccupato di 39 anni, ex muratore, ex paracadutista e, scrivono Armando Di Landro e Pietro Tosca sul Corriere della Sera, “produttore di marijuana in casa”.

Proprio per questo Costelli è stato arrestato: nel suo appartamento i carabinieri hanno trovato 13 chili di marijuana e 17 piante. Durante l’interrogatorio l’uomo avrebbe confessato l’omicidio, spiega il Corriere della Sera.

A lui gli investigatori sono arrivati prendendo in considerazione tutti coloro che avevano il porto d’armi. La pista di un regolamento di conti tra rom era stata esclusa quasi subito: i Pantic non avevano mai dato fastidio a nessuno. Così si è passati ad ipotizzare un blitz per motivi di odio razziale. 

Questi elementi, incrociati ad altri (tra cui, forse, i post anti “zingari” pubblicati sulla pagina sua Facebook), hanno portato a Costello. E lui ha ammesso di aver premuto il grilletto cinque volte contro il camper di Pantic. Ha anche indicato agli investigatori dove aveva nascosto la pistola usata quella sera: nel caminetto di casa. Scrivono Di Landro e Tosca sul Corriere della Sera:

“L’arma è stata recuperata proprio dove aveva detto lui. È una 357 che può aver sparato anche proiettili calibro 38, come quelli contro i camper: gli investigatori l’hanno spedita alla sezione balistica del Ris di Parma, per un test sulla compatibilità con quell’ogiva che ha ucciso Roberto Pantic. Circostanza che spiega anche il riserbo assoluto di chi indaga: solo dopo l’esito delle analisi il pubblico ministero Carmen Pugliese dovrebbe chiedere la custodia cautelare in carcere per Costelli, con l’accusa di omicidio”.