Roma, ragazzo di 20 anni decapita la madre e tenta di uccidere la sorella

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 Marzo 2020 11:18 | Ultimo aggiornamento: 22 Marzo 2020 11:18
roma ragazzo 20 anni decapita madre

Roma, ragazzo di 20 anni decapita la madre e tenta di uccidere la sorella (foto Ansa)

ROMA – Omicidio la notte tra sabato 21 marzo e domenica 22 alla periferia di Roma. Un ragazzo di 20 anni al culmine di una lite ha ucciso la madre colpendola ripetutamente al collo con un coltello e decapitandola. E’ accaduto in via James Joyce in zona Laurentino 38: il ragazzo si è poi scagliato contro la sorella 15enne che si è rifugiata dai vicini di casa e ha dato l’allarme al 112. Si occupano delle indagini i Carabinieri della compagnia Eur. Il ragazzo è stato fermato. Sono in corso accertamenti per chiarire se abbia problemi psichici e se sia in cura.

Tra le ipotesi emerse quella che alla base della lite ci fossero motivi legati alla separazione dei genitori. All’arrivo dei Carabinieri il ragazzo era in casa. La porta era chiusa dall’interno e quando ha aperto aveva i vestiti sporchi di sangue. Ritrovato e sequestrato anche il coltello con cui ha ucciso la madre. A dare l’allarme la sorella 15enne che si è rifugiata dai vicini. A quanto ricostruito, la ragazza ha provato a fermare il fratello e non riuscendoci è scappata. Sarebbe rimasta lievemente ferita.

Fonte: Ansa