Roma: Matilda, bambina di 5 anni, morta strozzata dal wurstel

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 dicembre 2018 10:32 | Ultimo aggiornamento: 22 dicembre 2018 10:32
Roma: Matilda, bambina di soli 5 anni, morta strozzata dal wurstel

Roma: Matilda, bambina di 5 anni, morta strozzata dal wurstel (foto d’archivio Ansa)

ROMA – E’ morta a cinque anni strozzata da un pezzo di wurstel: è successo a Roma e la piccola vittima si chiamava Matilda. E’ morta dopo tre giorni di agonia al Policlinico Gemelli di Roma. La piccola era in auto coi suoi genitori e stava mangiando un rustico col wurstel quando ha iniziato a dare segni di soffocamento. I genitori sono subito intervenuti, tentando anche una manovra di emergenza. Tutto inutile, quando è giunta in ospedale era già in coma. Dopo tre giorni il decesso, e i genitori hanno donato i suoi organi.

Matilda era coi suoi genitori, lunedì 17 dicembre, a fare acquisti per il Natale assieme alla sorellina di due anni. Seduta nei sedili posteriori sul suo seggiolino stava mangiando un rustico ma un boccone è andato di traverso, ostruendole le vie respiratorie. I suoi genitori si sono subito accorti della gravità della situazione: giunti al Sant’Andrea la situazione era già drammatica ed è stato deciso il trasferimento al Policlinico Gemelli.

Il bambino deve mangiare a tavola e seduto con la schiena dritta. Deve mangiare lentamente, non deve distrarsi e non deve mangiare alimenti non adatti a lui. Questi sono alcuni dei consigli elencati dalla Società Italiana di Medicina di Emergenza e Urgenza Pediatrica (Simeup), e rivolte ai genitori per prevenire il rischio di soffocamento da cibo.

Secondo i dati diffusi dal ministero della Salute, ogni anno in Italia mille bambini finiscono in ospedale per soffocamento, una delle principali cause di morte nei piccoli di età inferiore ai 3 anni, ma la quota di incidenti rimane elevata fino ai 14 anni di età e spesso accadono in presenza di adulti che non sanno cosa fare. I dati confermano, infatti, che in Europa circa 500 bambini, ogni anno, perdono la vita per soffocamento dovuto all’ostruzione delle vie aeree a causa di un corpo estraneo inghiottito accidentalmente o un boccone andato per traverso. Il cibo resta la causa principale nel 60-80 per cento dei casi, carne e wurstel tra gli alimenti più pericolosi.