Stamina, papà di Nicole De Matteis: “Spesi 50 mila euro ma è sulla carrozzella”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 gennaio 2014 17:57 | Ultimo aggiornamento: 12 gennaio 2014 17:57

Stamina, papà di Nicole De Matteis: "Spesi 50 mila euro ma è sulla carrozzella"ROMA – “In tutto, il trattamento Stamina ci è costato 50mila euro, dobbiamo ancora finire di pagare e mia figlia è ancora sulla carrozzella”. Lo spiega il papà di Nicole De Matteis durante la trasmissione Presadiretta, in onda domani sera.

 

Leggi anche Stamina, “Curati prima i raccomandati, metodo voluto da dirigenti Regione”

Nicole, undici anni, affetta dalla nascita da tetraparesi spastica, ha fatto una serie di infusioni Stamina, prima al Burlo Garofalo di Trieste e poi agli Spedali di Brescia: “27 mila euro è stato il costo della prima infusione” ha detto la mamma di Nicole, mostrando copia dei bonifici.

I pagamenti sono avvenuti con un bonifico alla Rewind Biotech srl, una società con sede a San Marino. “I bonifici andavano fatti prima delle infusioni” ha aggiunto il padre della piccola Nicole. “In tutto il trattamento Stamina ci è costato 50mila euro e dobbiamo ancora finire di pagare perché questi soldi li abbiamo presi in prestito dalla banca”.

”Vannoni ci aveva promesso che la bambina avrebbe lasciato la carrozzella e che avrebbe camminato, tutto il contrario di quello che dicono adesso. Adesso dicono che Stamina serve a migliorare la vita dei malati, ma a noi ci aveva promesso la guarigione”, ha proseguito la mamma di Nicole.

“Dopo la prima infusione a Trieste fatta dal dottor Andolina senza anestesia la bambina ha cominciato a vomitare al punto che l’abbiamo dovuta portare in ospedale a Torino” ma ai medici i genitori non raccontarono la verita’ su quello che era stato fatto alla piccola. ”No, non glielo abbiamo detto perché ho chiamato Vannoni chiedendogli come mi dovevo comportare e lui mi ha detto che secondo lui era meglio non dire niente, perché senno’ avrebbero bloccato tutto”. “Noi volevamo finire le cinque punture ?” – ha continuato il padre di Nicole – “? perché il dottor Vannoni ci aveva spiegato che andava fatto il ciclo completo perché facessero effetto, due non sarebbero servite a niente”. “Io non capisco le persone che si tolgono il sangue per avere Stamina davanti al Parlamento – ha concluso il padre di Nicole Noi abbiamo speso cinquantamila euro e mia figlia e’ ancora li’ sulla carrozzella”.