Stefano Cucchi, Carlo Giovanardi: “Di cosa devo chiedere scusa? E’ morto per la droga”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 ottobre 2018 9:48 | Ultimo aggiornamento: 12 ottobre 2018 9:48
Stefano Cucchi, Carlo Giovanardi: "Di cosa devo chiedere scusa? E' morto per la droga" (foto Ansa)

Stefano Cucchi, Carlo Giovanardi: “Di cosa devo chiedere scusa? E’ morto per la droga” (foto Ansa)

ROMA – Intervistato da La Zanzara, il programma radiofonico condotto da Giuseppe Cruciani e David Parenzo, Carlo Giovanardi, ex ministro del governo Berlusconi, difende la sua posizione sul caso Cucchi (“E’ morto perché drogato”):

“Non devo chiedere scusa alla famiglia Cucchi, perché dovrei farlo?”. E ancora: “Vedremo nel corso del processo se le botte dei carabinieri sono state la causa della morte”. “Di cosa devo chiedere scusa? – continua Giovanardi – Non mi vergogno di nulla, le perizie hanno sempre escluso morte per percosse, prendetevela con loro”.  

“Bisogna chiedere scusa alle guardie penitenziarie assolte dopo sei anni di calvario – continua l’ex ministro – Dissi che le guardie carcerarie erano vittime come Cucchi, per loro fu un calvario. Tutte le perizie dicono che la prima causa di morte di Cucchi è stata la droga”. 

“Sicuramente la droga è stata una concausa del suo destino – conclude Giovanardi – Volevano intitolare a Cucchi una strada, ma non è un benemerito del Paese. Prima di condannare i carabinieri facciamo finire i processi, poi eventualmente paghino”.