Superluna dello storione stasera. Perigeo, indiani d’America, tutto sulla prima luna piena di agosto

Per avere nuovamente 2 Superluna in un solo mese, la prossima sarà la notte tra 30 e 31 agosto, bisognerà attendere il 2037

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Agosto 2023 - 14:35
superluna storione stasera

Foto Ansa

Stanotte ci sarà la Superluna ‘dello storione’, la prima di agosto e la seconda delle quattro in programma nel 2023.

Superluna dello storione stasera

E’ super perché è una Luna piena  quasi al suo perigeo, ossia al punto della sua orbita più vicino alla Terra, combinazione per cui appare più grande e luminosa.

Dello ‘storione‘ perché così la indicavano in questo periodo dell’anno i nativi americani. Per avere nuovamente 2 Superluna in un solo mese, la prossima sarà la notte tra 30 e 31 agosto, bisognerà attendere il 2037. Dalle 20:40 la si potrà seguire anche dal web con la diretta dal Virtual Telescope.

“Quella di stanotte sarà la seconda Superluna dell’anno in un 2023 ne propone ben 4 ma la cosa curiosa e che verificandosi oggi c’è tutto il tempo affinché ci sia un’altra luna piena questo mese, la cosiddetta Luna blu come la chiamano gli anglosassoni.

Un’altra Super Luna cioè che sarà addirittura la più grande dell’anno”, ha detto all’ANSA Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope Project e che condurrà la diretta osservativa.

Luna piena di stasera, perché è super

A rendere Super questa Luna piena sarà il fatto che apparirà circa il 7% più grande e un po’ più luminosa della media. Questo perché sarà piena alle 20:33, circa 11 ore prima del suo passaggio al perigeo. Ovvero alla minima distanza dalla Terra, a 357.309 km da noi.

“Una combinazione di fenomeni – ha aggiunto Masi – che viene popolarmente indicata come Superluna, termine che non ha valenza scientifica.

Ma che ha un valore simbolico e aggiunge suggestione a un fenomeno astronomico sempre bellissimo da ammirare.

Nonché una preziosa occasione per invitare a recuperare, in generale, la consapevolezza del paesaggio del cielo presso il grande pubblico anche dalla città, notoriamente poco favorevole alla visione delle stelle a causa dell’inquinamento luminoso”.

Perché dello storione

Ad aggiungere elementi di curiosità è anche la denominazione ‘dello storione’. Anch’esso un termine non scientifico, riprende la denominazione che davano alcune popolazioni americane alla luna piena. Cadeva infatti nei giorni in cui nei Grandi laghi si osserva un’abbondanza di storioni.