Cina, oltre 31mila casi di Covid: ai massimi da inizio pandemia. In lockdown città degli iPhone

Prosegue la politica della "tolleranza zero" cinese, basata su lockdown, test di massa e quarantena.

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Novembre 2022 - 08:12 OLTRE 6 MESI FA
Cina casi di Covid

Cina, oltre 31mila casi di Covid: ai massimi da inizio pandemia. In lockdown città degli iPhone (foto ANSA)

I nuovi casi di Covid hanno toccato mercoledì in Cina i massimi assoluti su base quotidiana dallo scoppio della pandemia di inizio 2020. Secondo gli aggiornamenti della Commissione sanitaria nazionale le infezioni domestiche si sono attestate a quota 31.444, di cui 27.517 asintomatiche.

Torna l’incubo Covid in Cina

Si tratta di numeri minimi considerando quanto accade in altri Paesi, ma rilevanti in Cina dove è ancora seguita la politica della ‘tolleranza zero’ sia pure nella versione dinamica, basata su lockdown, test di massa e quarantena. Il dato supera i quasi 30.000 contagi di metà aprile, nel pieno dei focolai che bloccarono Shanghai per due mesi. 

In lockdown la città della fabbrica di iPhone 

Zhengzhou, il capoluogo dell’Henan, ha ordinato il lockdown in diversi distretti negli sforzi per riportare sotto controllo i focolai di Covid all’origine delle violenti proteste di martedì notte e di ieri mattina presso il mega impianto della Foxconn, la ‘iPhone City‘ che assembla il 70% degli smartphone di Apple.

I residenti del centro di Zhengzhou non possono lasciare l’area a meno che non abbiano un test Covid negativo e il permesso delle autorità locali, il cui consiglio è di non lasciare le proprie case “se non è necessario”. Secondo la Commissione sanitaria nazionale, l’Henan ha registrato ieri quasi 700 nuovi contagi.