Corea del Nord, lanciati due missili a corto raggio. I primi dopo l’incontro Kim-Trump

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Luglio 2019 0:22 | Ultimo aggiornamento: 25 Luglio 2019 8:59
Corea del Nord

Corea del Nord, alcune persone assistono al lancio di un missile (foto d’archivio Ansa)

ROMA – La Corea del Nord ha lanciato almeno due vettori a corto raggio da Wonsan, città costiera a est di Pyongyang. I vettori hanno viaggiato per 430 chilometri e sono finiti nel Mar del Giappone. Lo affermano le autorità sud coreane, secondo quanto riporta il New York Times. I lanci sono i primi da quando Donald Trump e il leader nord coreano Kim Jong-un si sono incontrati in giugno sul confine fra le due Coree.

I due vettori lanciati dalla Corea del Nord erano un “nuovo tipo di missili a corto raggio” e rappresentano una “minaccia militare” che rischia di minare il processo di pace nella penisola coreana: lo ha reso noto il ministero della Difesa della Corea del Sud, secondo quanto riporta la Cnn online. Uno dei due vettori lanciati dalla Corea del Nord ha viaggiato per 690 chilometri: lo hanno reso noto i capi di Stato maggiore congiunti della Corea del Sud. In precedenza Seul aveva affermato che entrambi i vettori avevano viaggiato per 430 chilometri. Successivamente il tragitto percorso da uno dei due vettori è stato rivisto alla luce di un’analisi congiunta eseguita dalla Corea del Sud e dagli Stati Uniti.

La notizia viene riportata anche dai media americani che citano alcune fonti della Difesa statunitense, secondo le quali il lancio sembra simile a quello del maggio del 2019, quando Pyongyang lanciò due missili a corto raggio che viaggiarono per 410 chilometri.

Le autorità sudcoreane insieme alle forze armate americane stanno analizzando la traiettoria di volo e i dati per determinare di quale tipo di vettori si tratti.  

Fonte: Ansa.