India. Hanno lo stesso nome, rampollo della casta uccide un intoccabile

Pubblicato il 2 Dicembre 2011 13:53 | Ultimo aggiornamento: 2 Dicembre 2011 14:02

NEW DELHI – Uno studente di 14 anni appartenente al ceto degli ”intoccabili” e’ stato ucciso nel nord dell’India perche’ aveva lo stesso nome proprio di un altro giovane di casta superiore. La vicenda e’ stata riferita dalla polizia al Times of India.

Neeraj Kumar e’ stato trovato morto strangolato in un bosco della regione di Basti, nel popoloso stato settentrionale dell’Uttar Pradesh, dove la discriminazione su base di casta e religiosa e’ particolarmente radicata. Secondo quanto racconta il giornale, gli investigatori hanno accusato dell’omicidio Neeraj Chaudhary, 25 anni, figlio di una potente famiglia che da tempo non sopportava l’omonimia. Due suoi amici sono stati arrestati, mentre il sospettato ha fatto perdere le tracce.

A confermare il movente sono le pressanti richieste ricevute dal padre della vittima, un fruttivendolo, che aveva chiamato i suoi due figli con lo stesso nome, Neeraj e Dheeraj, di quelli del suo piu’ influente vicino di casa. Chaudhary nega ogni coinvolgimento nella vicenda, ma entrambi i suoi due figli sono scomparsi.

Neeraj Kumar (un cognome che indica i ”dalit” o ”intoccabili”), residente nel villaggio di Radhaupur, era scomparso lo scorso 22 novembre dopo essere andato a vedere la televisione da un suo compagno di classe. Il suo corpo e’ stato trovato il giorno dopo.