India. Il cadavere di V. G. Siddharta nel fiume: il re del caffè s’è ucciso?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 Luglio 2019 14:06 | Ultimo aggiornamento: 31 Luglio 2019 14:06
VG Siddharta, ritrovato il cadavere del re del caffè

L’imprenditore indiano V G Siddharta

ROMA – Pescatori hanno ritrovato oggi in un fiume, due giorni dopo la sua scomparsa, il corpo senza vita dell’imprenditore indiano V G Siddartha: lo ha reso noto il capo della polizia, Sandeep Patel, senza fornire ulteriori dettagli.

Il funzionario si è limitato a dire che è in corso l’autopsia. Il 60enne Siddartha, noto come il re del caffè indiano, era il fondatore della catena di caffetterie Cafè Coffee Day, presente in tutta l’India, una delle più estese al mondo.

Qualche giorno fa a un quotidiano indiano aveva confidato di essere “tartassato” dal fisco e che il carico di tasse lo stava portando alla rovina. Centinaia di uomini, tra agenti di polizia, pescatori e sommozzatori si erano mobilitati nelle ricerche.

L’autista dell’imprenditore aveva detto alla Polizia che l’altro ieri notte, mentre viaggiavano da Bangalore verso Mangalaluru, Siddharta gli aveva chiesto di fermare l’auto vicino al fiume Nethravathi, nei dintorni della città di Mangalore, e si era allontanato a piedi, sostenendo di voler fare una passeggiata: due ore dopo, non vedendolo tornare, l’autista si era rivolto alle forze dell’ordine. (fonte Ansa)