Mosca, taxi su pedoni: incubo terrorismo ma era tassista ubriaco

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 giugno 2018 19:18 | Ultimo aggiornamento: 16 giugno 2018 19:18
Mosca, taxi investe pedoni: incubo terrorismo ma era tassista ubriaco

Mosca, taxi su pedoni: incubo terrorismo ma era tassista ubriaco

MOSCA – Incubo terrorismo sui Mondiali di Russia 2018, ma per fortuna non era così [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]: un taxi ha travolto in una strada vicino a Gostiny Dvor, nel centro di Mosca, un gruppo di passanti, causando il ferimento di almeno sette persone. Lo riferisce l’agenzia Tass. Ovviamente in un primo momento molti avevano temuto si trattasse di un attentato, specie dopo le minacce con cui l’Isis aveva messo nel mirino la rassegna calcistica.

Tra i feriti ci sono dei messicani, probabilmente dei tifosi che si trovano in Russia per i Mondiali. Cinque persone sono state ricoverate in ospedale. Il tassista è stato fermato dalla polizia e, secondo una fonte sentita da Interfax, era ubriaco. Stando alla Tass, il taxi prima ha urtato un segnale stradale e ha poi investito i pedoni.

Secondo la polizia, che ha anche diffuso la patente di guida del tassista con le sue generalita’ e la sua foto, l’uomo ha perso il controllo del veicolo. La strada – che è nel cuore di Mosca, a due passi dal Cremlino e dagli uffici dell’amministrazione del presidente – è stata transennata. La città in questi giorni brulica di turisti arrivati in Russia per i Mondiali. Proprio di fronte al luogo dell’incidente si sta tenendo una festa organizzata dalle istituzioni messicane per il Mondiale di Calcio.