Ucciso un sedicenne palestinese durante un raid delle forze israeliane a Ramallah

di redazione cronaca
Pubblicato il 4 Marzo 2024 - 13:02
israele raid cisgiordania

foto archivio ANSA

Le forze israeliane hanno fatto irruzione durante la notte nella capitale amministrativa palestinese Ramallah, nella Cisgiordania occupata, uccidendo un sedicenne in un campo profughi durante il più grande raid nella città degli ultimi anni. Lo hanno riferito lunedì fonti palestinesi. Testimoni a Ramallah hanno detto che le forze israeliane hanno portato dozzine di veicoli militari nella città, che è il quartier generale dell’Autorità Palestinese guidata dal presidente Mahmoud Abbas. Il ministero della Sanità palestinese ha detto che le forze israeliane hanno sparato e ucciso il sedicenne Mustafa Abu Shalbak mentre facevano irruzione nel campo profughi di Am’ari. L’agenzia di stampa palestinese WAFA ha detto che gli scontri sono scoppiati quando le forze israeliane hanno preso d’assalto il campo, “durante i quali sono stati sparati proiettili veri contro giovani palestinesi”, ferendo Abu Shalbak al collo e al petto. L’esercito israeliano non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

La violenza è aumentata in tutta la Cisgiordania parallelamente alla guerra di Gaza, con almeno 400 palestinesi uccisi negli scontri con soldati e coloni israeliani, e Israele ha regolarmente fatto irruzione nelle aree palestinesi del territorio occupato nel 1967. Le forze israeliane hanno anche distrutto una strada principale nella città di Tulkarem, in Cisgiordania, durante un raid, hanno detto testimoni. La WAFA ha anche riferito che le forze israeliane avevano preso d’assalto la città di Nablus, in Cisgiordania, e fatto saltare in aria la casa di un uomo precedentemente accusato da Israele di aver compiuto un attacco in cui una madre britannico-israeliana e le sue due figlie erano state uccise ad aprile in Occidente. L’uomo, Moaz al-Masri, è stato ucciso dalle forze israeliane a Nablus lo scorso maggio. Secondo il Club dei Prigionieri Palestinesi, le forze israeliane hanno arrestato almeno 55 palestinesi durante raid notturni in tutta la Cisgiordania.