Vaticano, l’avvocato di Gabriele: “E’ sereno, ha detto tutta la verità”

Pubblicato il 28 luglio 2012 18:11 | Ultimo aggiornamento: 28 luglio 2012 18:54

CITTA’ DEL VATICANO – Paolo Gabriele, l’ex maggiordomo del Papa ora agli arresti domiciliari per furto aggravato di documenti nel Palazzo Apostolico, ”e’ sereno” e ”pronto” per un eventuale processo ”poiche’ ai magistrati inquirenti ha gia’ detto e spiegato tutto”. Lo afferma all’Ansa l’avvocato difensore di Gabriele, Carlo Fusco.

”Gabriele – spiega il legale – ha ampiamente collaborato con gli inquirenti, tutto quello che doveva dire lo ha detto e quindi in caso di processo non ci sarano grosse rivelazioni”. Fusco e’ intervenuto anche sulla lettera scritta da Gabriele al Papa. ”Non e’ una richiesta di perdono in vista di un atto di clemenza – precisa – ma semplicemente una corrispondenza tra persone che si conoscono bene, che trascorrevano gran parte della giornata insieme, anche se certamente una di queste due e’ una persona molto speciale come il Papa”. La chiusura dell’istruttoria formale da parte del giudice istruttore Piero Bonnet, con il proscioglimento o il rinvio a giudizio per quello che a tutt’oggi e’ l’unico indagato, e’ attesa per il 6 o 7 agosto. Nel corso della settimana Papa Benedetto XVI ha ricevuto a Castelgandolfo gli inquirenti sul caso dei ‘corvi’ – la sottrazione di documenti riservati del Pontefice – e li ha incoraggiati ad andare avanti ”con solerzia”.